Sequestrati 2000 pezzi contraffatti al mercato di Manfredonia

Dai capi di abbigliamento ai giocattoli: tutta merca in vendita su bancarelle abusive nella zona mercatale di via Scaloria. Pugno duro contro abusivismo e contraffazione

La merce sequestrata

Lotta all’abusivismo commerciale e alla contraffazione, a Manfredonia, dove gli agenti della Municipale hanno sequestrato una ingente quantità di prodotti contraffatti, in vendita sulle bancarelle della zona mercatale di via Scaloria. Dai capi d’abbigliamento agli accessori per telefonini, passando per orologi, collane, bracciali, portafogli e borsette, per giungere ai giocattoli.

Gli uomini del comandante Ciritella hanno accertato e contestato tanto l’ubicazione abusiva (all’interno dell’area mercatale), quanto la contraffazione di rinomati marchi nazionali ed esteri della merce venduta. Gli operatori di Polizia Locale hanno sequestrato complessivamente quasi 2000 pezzi, nel dettaglio: 85 paia di scarpe, 30 jeans, 73 maglie, 7 giacche a vento, 22 cappellini, 80 collane, 400 bracciali, 46 paia di guanti, 2 scaldaorecchie, 13 orologi, 34 giocattoli, 150 pezzi tra portafogli e borsette, ed ancora 63 screen protector e ben 828 cover per cellulari.

Merce che è stata imbustata e sigillata, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. L’operazione si inserisce in un quadro di intensificazione dell’attività di controllo delle aree mercatali, dei parcheggi e delle vie cittadine che, nelle ultime settimane, ha portato alla riduzione dell’abusivismo commerciale e della vendita di prodotti contraffatti. L’obiettivo è quello di scoraggiare un fenomeno che, oltre a incidere negativamente sul tessuto economico della nostra città, talvolta contribuisce ad alimentare una vera e propria rete criminale.

E’ il segno tangibile - afferma il sindaco Riccardi - che lavoriamo concretamente per il ripristino della legalità e perché questa città possa fare passi avanti. Un impegno duro, forse non appariscente nella sua quotidianità, ma efficace nel dare frutti concreti in termini di vivibilità e rispetto della legge: valore, quest’ultimo, alla base di una sana convivenza civile”. Un impegno che parte necessariamente dai cittadini e che viene condiviso nella collaborazione con le istituzioni, le Forze dell’Ordine, il mondo delle imprese e del commercio.

Contraffazione e commercio abusivo sono in crescita e i cittadini non sempre sono consapevoli del fatto che acquistando prodotti non regolari compiono un illecito. “Invito coloro i quali si rivolgono a questo tipo di acquisti di desistere - aggiunge il sindaco - perché in questa maniera viene alimentato un mercato criminale che danneggia quei commercianti che lavorano onestamente, che pagano le tasse dovute e che investono sacrifici e risorse nel rispetto delle regole”. 

Potrebbe interessarti

  • Proprietà e benefici dei lupini

  • Rimedi naturali per pulire la piastra del ferro da stiro

  • Le bracerie a Foggia: i posti giusti per gli amanti della carne

  • Cosa fare in caso di puntura da medusa?

I più letti della settimana

  • Tragedia nelle campagne del Foggiano: bracciante agricolo muore schiacciato da un trattore

  • La Capitanata in lutto: è morta la 'nonna d'Europa' Giuseppa Robucci, si è spenta a 116 anni (e 90 giorni)

  • Attimi di paura in ospedale: violento irrompe in Pronto Soccorso, aggredisce infermiere e lancia in aria pc e defibrillatore

  • Esplode silos in azienda cereagricola: paura ad Ascoli Satriano

  • "Sono il ragazzo che ti ha fatto male", 17enne chiede perdono all'agente investito: "Scusa, ho avuto tanta paura"

  • Spaccate e micidiali bombe, così assaltavano i bancomat di Foggia: due arresti (si cercano i complici)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento