Antibracconaggio, cinque cacciatori sorpresi nel Parco: sequestrati fucili, cartucce e richiami magnetici

I fatti si sono verificati in località ‘Cauto’ in agro di Lesina, ‘Calenella’ e ‘Gadescia’ in agro di Vico del Gargano e ‘Ippocampo’ in agro di “Manfredonia

I fucili sequestrati

La settimana scorsa i Carabinieri Forestali dipendenti dal Reparto Parco Nazionale del Gargano affiancati dai colleghi della Sezione Operativa Antibracconaggio e Reati in danno degli animali (SOARDA), sono stati impegnati in un’intensa attività di antibracconaggio su tutta l’area Parco, al fine di garantire la tutela e la protezione del patrimonio faunistico quale bene ambientale di interesse internazionale, nazionale e regionale.

L’azione ha portato al deferimento all’A.G. di cinque soggetti per diverse violazioni sulle leggi ed i regolamenti che disciplinano l’attività venatoria, al sequestro di fucili, cartucce e richiami magnetici. I fatti si sono verificati in località ‘Cauto’ in agro di Lesina, ‘Calenella’ e ‘Gadescia’ in agro di Vico del Gargano e ‘Ippocampo’ in agro di “Manfredonia.

Nonostante l’implementazione di tali servizi di vigilanza venatoria e l’inasprimento delle sanzioni stabilite dalla recente legge regionale 59/2017, sono ancora diverse le persone che continuano imperterrite a violare scientemente le norme di tutela della fauna selvatica, le misure di salvaguardia del Parco Nazionale e le misure di conservazione delle Zone di Protezione Speciale (ZPS) e dei Siti di Interesse Comunitario (SIC). L’azione di contrasto a tali di forme illecite di esercizio dell’attività di caccia continuerà a cura dei carabinieri forestali con maggiore incisività nelle aree protette e nei boschi percorsi dal fuoco.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • A costoro basterebbe una sola fucilata nelle p..lle, dal basso verso l'alto.

  • ci sono sempre stati e, purtroppo, continueranno ad esserci...

Notizie di oggi

  • Politica

    Terremoto nel centrodestra, l’on. Cera ai suoi: “Lasciamo la coalizione, ci hanno rotto le balle”

  • Cronaca

    Si è costituito Francesco Gaeta, esponente di spicco del clan di Orta Nova

  • Cronaca

    Si dichiara innocente ma tutti gli indizi portano a Tarantino: "Ha sparato e ferito gravemente il tabaccaio"

  • Cronaca

    Brutale violenza a Stornara: picchia convivente per gelosia, vittima riporta gravi lesioni

I più letti della settimana

  • Foggiano vince 1,2 mln alla Lotteria Italia, ma se ne accorge troppo tardi: non può più incassarli

  • Minacce e percosse ai titolari di una farmacia agricola: in manette 10 persone appartenenti al clan 'Gaeta'

  • Da Foggia a ‘Don Matteo 11’: intervista a Maria Chiara Giannetta, il ‘Capitano’ Anna Olivieri

  • Viale Fortore, trovato uomo senza vita in un’auto: è deceduto per cause naturali

  • Pericoloso inseguimento tra le vie di Foggia: arrestati ladri, volanti danneggiate e quattro agenti feriti

  • Grillo fa strage di candidati nel Foggiano: esclusioni di lusso tra i cinquestelle

Torna su
FoggiaToday è in caricamento