Natante incagliato e abbandonato a riva, a Capojale: a bordo un chilo di marijuana

E' quanto recuperato lo scorso venerdì, 15 settembre, dai militari dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste e Rodi Garganico, in prossimità di Cala Rossa

Immagine di repertorio

Natante incagliato sulla costa garganica. A bordo 1 kg di stupefacente. E' quanto recuperato lo scorso venerdì, 15 settembre, dai militari dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste e del dipendente Ufficio Locale Marittimo di Rodi Garganico, a seguito di segnalazione giunta al 1530. Il fatto è successo in località Capojale, in prossimità di Cala Rossa: un natante da diporto semicabinato (di circa 6 mt. motore fuoribordo da 200 cavalli) era incagliato sulla costa.

A dare supporto da mare, anche la Motovedetta CP880. Sotto il diretto controllo del Comandante del Circondario Marittimo di Vieste, Giuseppe Saverio Zaccaro ed in stretta sinergia con il Comandante della 2^ Squadra Unità Navali della Guardia di Finanza di Vieste, Luca Galliano, è stata ispezionata l’unità al fine di scongiurare la presenza di eventuali diportisti colti da malore e poter ottenere documentazione utile al reperimento di dati e notizie che potessero far risalire al proprietario dell'imbarcazione. Dal controllo pur, non riscontrando la presenza di persone o documentazione, è stato recuperato un collo di circa 1 kg avvolto con del cellophane e contente sostanza stupefacente che a seguito di esami specifici è risultato essere del tipo cannabinoidi (marijuana). Si è proceduto alla denuncia a carico di ignoti alla Autorità Giudiziaria, con relativo sequestro del mezzo e suo contenuto. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

Torna su
FoggiaToday è in caricamento