Polizia nell'autoricambi, sequestrate migliaia di componenti di auto rubate: blitz sulla Statale 16

Colpaccio della task-force istituita per contrastare il fenomeno dei furti di auto e del riciclaggio delle relative parti componenti. Scatta il sequestro

Immagine di repertorio

Colpaccio della task-force istituita per contrastare il fenomeno dei furti di auto e del riciclaggio delle relative parti componenti.

Mercoledì scorso, nell’ambito di specifici servizi sugli autodemolitori finalizzati a contrastare il dilagante fenomeno del furto di autoveicoli, è stato sottoposto a controllo un esercizio commerciale adibito a rivendita di ricambi d’auto, nuovi ed usati, lungo la Strada Statale 16, a Cerignola.

All’interno dell’attività sono state rinvenute migliaia di singole componenti appartenenti ad autovetture di diverse marche e modelli, di recente costruzione. Più precisamente: 1175 sportelli e portiere; 397 portelloni posteriori; 200 cofani; 412 paraurti; 229 gruppi frizione; 139 cambi; 225 scatole guida; 53 cruscotti; 85 cappelliere; 599 gruppi ottici anteriori e posteriori; 58 organi motore; 6 sellerie; 53 parafanghi; 346 avantreni; 58 marmitte; 145 masse radianti; 44 turbine; 240 pneumatici completi di cerchi; 317 ponti posteriori e assali anteriori; 147 volanti; 38 tettucci panoramici; 19 tunnel centrali; 135 apparati multimediali e 148 sotto porte.

Da accertamenti effettuati a campione è emerso che diverse delle componenti rinvenute sono risultate di illecita provenienza in quanto provento di numerosi furti consumati nelle Province di Foggia, Bari e Chieti. Al fine di effettuare ulteriori accertamenti sulle rimanenti parti di autovetture, tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro. Anche l’intera area su cui insiste l’attività commerciale è stata sottoposta a sequestro. Il titolare dell’esercizio commerciale - che recentemente è rimasto coinvolto in un episodio ancora non chiarito nel quale è stato ferito ad una gamba con un colpo di pistola - è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per violazione dei reati di ricettazione e di riciclaggio.

La task-force ha operato sotto la direzione di un funzionario della Polizia di Stato del Commissariato di Cerignola. All’operazione hanno preso parte militari dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza nonché specialisti della Polizia Stradale, personale della Polizia Ferroviaria e del Reparto Prevenzione Crimine. L’organismo si è avvalso anche della preziosa professionalità di personale esperto appartenente all’Ispettorato del Lavoro e allo S.P.E.S.A.L. dell’ASL che hanno rilevato la presenza di n. 3 dipendenti non in regola con le norme contrattuali di lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte l'estate "strana" della Puglia: spiagge aperte da lunedì 25 maggio. Dal 1 luglio obbligo di apertura degli stabilimenti

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • Tragico incidente stradale sulla 'Adriatica': morto operaio foggiano, il terribile schianto contro un albero

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Coronavirus: zero contagi e zero morti in provincia di Foggia

  • "Chiudo la movida". Emiliano: "Sono pronto". E nella 'Spaccanapoli' di Foggia assembramenti senza mascherine

Torna su
FoggiaToday è in caricamento