Case Gozzini, polizia sventa un nuovo tentativo di occupazione abusiva

Trenta senza tetto hanno cercato invano di occupare le cento case costruite da Caroprese. Gli occupanti non vogliono stare nei container di Arpinova e via San Severo

E’ ancora muro contro muro tra gli occupanti delle case di via Ilaria Alpi e le forze dell’ordine che pattugliano da mesi l’area circostante. Mentre il tormentato anno volge al termine, le case sono lì pronte per essere riempite e le graduatorie per essere rispettate. Ieri pomeriggio invece si è verificato l’ennesimo caso di sgombero in seguito a un’occupazione abusiva.

Le forze dell’ordine hanno sgomberato una trentina di senza tetto che, a distanza di una settimana, sono ritornati sul posto e hanno tentato invano di occupare nuovamente le cento case di Caroprese costruite con la Legge Gozzini e destinate ai rappresentanti delle forze dell’ordine.

Gli occupanti dicono di non riuscire più a vivere nei container di Arpinova e via San Severo e c’è chi tra loro rivendica il diritto alla casa citando la sua posizione in graduatoria. E c’è anche chi minaccia di ritornarvi e questa volta con ben altre intenzioni.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento