Ragazza terrorizzata: ex violento e traditore le rende la vita un incubo, vittima minacciata e intimorita con i fucili

Accade a San Severo, dove gli agenti del Commissariato cittadino hanno arrestato un giovane del posto, di 23 anni, ora agli arresti domiciliari, poiché responsabile del reato di atti persecutori nei confronti dell’ex fidanzata

Immagine di repertorio

Tradisce la sua fidanzata, poi una volta 'mollato' inizia a perseguitarla al punto da costringere la donna a cambiare casa. E' quanto scoperto dagli agenti del commissariato di San Severo, che per il fatto hanno arrestato un giovane del posto, di 23 anni, ora agli arresti domiciliari a seguito di provvedimento emesso dal gip di Foggia poiché resosi responsabile del reato di atti persecutori nei confronti dell’ex fidanzata.

In particolare, il giovane - già gravato da precedenti di polizia - dal 2017 fino al maggio scorso, in più circostanze era stato violento con la sua fidanzata tanto che la stessa aveva dovuto fare ricorso alle cure di sanitari almeno sei volte.

Quando la ragazza, dopo aver scoperto un tradimento da parte del 23enne, aveva deciso di interrompere la relazione, quest’ultimo poneva in essere condotte che inducevano la ragazza a non uscire da casa e cambiare le proprie abitudini, fino ad indurla a chiedere ospitalità ad una zia residente in un'altra provincia.

La vittima presentava, in sede di denuncia, un cd contenente telefonate di minaccia e parole offensive oltre a messaggi con foto dell’abitazione della fidanzata e di due fucili da caccia, allo scopo di intimorirla e per dimostrare che lui la osservava permanentemente. 

Oltre a ciò, l'uomo veniva denunciato anche dalla madre di un ragazzo minorenne che frequentava la ex fidanzata, in quanto oggetto di minacce da parte di quest’ultimo nel caso in cui avesse continuato a frequentare la vittima.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

Torna su
FoggiaToday è in caricamento