Spacciava dai domiciliari, Carabinieri ritrovano droga e banconote in casa: finisce in carcere 21enne

Tratto in arresto Antonio Marchitto, censurato di San Severo. I Carabinieri insospettiti dal tempo impiegato dal 21enne per aprire loro la porta, hanno deciso di procedere di iniziativa ad una perquisizione domiciliare

A San Severo i Carabinieri della Sezione Radiomobile del NORM della locale Compagnia hanno tratto in arresto Antonio Marchitto, cl. ’98, censurato del posto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nel corso di un controllo sulla sua presenza agli arresti domiciliari, cui era sottoposto, i Carabinieri, insospettiti dal tempo impiegato dal 21enne per aprire loro la porta, avevano  deciso di procedere di iniziativa ad una perquisizione domiciliare. Nel corso dell'attività, a riscontro dell'esatta intuizione dei militari, nascosti in un mobile sono stati trovati 45 grammi di hashish, un bilancino e diverse banconote di piccolo taglio, probabile provento dell’attività di spaccio.

Stupefacente, denaro e materiale utile al suo confezionamento sono quindi stati sottoposti a sequestro, mentre il giovane è stato tradotto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, presso la Casa Circondariale di Foggia.  

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento