Due anni fa la strage di San Marco in Lamis: il ricordo dei fratelli Luciani uccisi quel maledetto 9 agosto

Il 9 agosto, a due anni dalla strage che uccise Luigi e Aurelio Luciani, a San Marco in Lamis, Libera organizzerà una giornata di memoria e di confronto. Prevista la presenza di Don Luigi Ciotti

Il 9 agosto, a due anni dalla strage che uccise Luigi e Aurelio Luciani, a San Marco in Lamis, Libera organizzerà una giornata di memoria e di confronto. "Ci ritroveremo insieme per tenere accesa la loro memoria e per rilanciare il nostro impegno, già sfociato lo scorso inverno nella costituzione del presidio cittadino a loro intitolato" scrive l'associazione. "Vogliamo essere accanto alla famiglia nella richiesta di verità e giustizia, volontà sottolineata anche dalla costituzione dell'associazione come parte civile al processo Caterino, e continuare a coinvolgere la comunità per costruire un cambiamento importante in un territorio, il Gargano, che sta vivendo una grande fase di transizione".

Il 9 agosto, a partire dalle ore 8, ci sarà un momento di riflessione e commemorazione presso la stele innalzata nella vecchia stazione di San Marco in Lamis, luogo in cui è avvenuta la strage, con interventi delle Istituzioni, dei familiari e le conclusioni di don Luigi Ciotti, presidente di Libera.

Il pomeriggio, alle ore 18.30, presso la chiesa della SS Annunziata, l'Arcivescovo di Foggia-Bovino, Mons. Vincenzo Pelvi, presiederà una Celebrazione Eucaristica in ricordo dei due fratelli Luciani. A seguire, dalle ore 20, in Piazza Madonna delle Grazie, inserita nella rassegna “Pagine d'Autore” curata dall'associazione cuoriAperti, ci sarà la presentazione del libro “Ti mangio il cuore” alla presenza dell'autore Giuliano Foschini, con un momento conclusivo a cura del presidio cittadino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla Statale 16: violento impatto tra un'auto e un tir, c'è una vittima

  • Musica d'estate in Capitanata: tutti i concerti a Foggia e in provincia

  • Foggiana rifiutata, milanese "razzista e salviniana" ritratta: "Colpa della menopausa, disposta ad affittarle casa senza cauzione"

  • Neonato morto a Foggia, famiglia chiede 1,7 milioni ai Riuniti. Gli avvocati: "Cause non ascrivibili ai sanitari dell'ospedale"

  • Milanese nega affitto a ragazza foggiana: "Sono razzista e leghista". Salvini : "È una cretina"

  • Maxi rissa a Foggia, paura e sangue in via Bagnante: il bilancio è di sette arresti e due persone in ospedale

Torna su
FoggiaToday è in caricamento