Ragazzi si tuffano in acqua, ma vengono sospinti dalla fortissima corrente marina: tratti in salvo da Maia e Alex

Salvataggio in mare a Vieste. Ancora una volta le Unità Cinofile della SCISAR, grazie al loro addestramento sono riuscite ad evitare conseguenze più drammatiche. 

Le Unità Cinofile della SCISAR

Nel corso di un pattugliamento del tutto straordinario di questo pomeriggio sulla spiaggia di San Lorenzo a Vieste, resosi necessario per salvaguardare i bagnanti a causa delle sfavorevoli condizioni meteo-marine, intorno alle 16 circa, le unità cinofile della Scisar, all'altezza del Lido Cristalda, hanno avvistato due ragazzi allontanarsi, nonostante i segnali ripetuti del bagnino di avvicinarsi alla riva. 

I due bagnanti venivano sospinti dalla corrente marina molto forte verso il braccio del porto. Avvisata la Guardia costiera di Vieste e autorizzati a procedere per il primo intervento, le due unità cinofile, Leonardo Pagano-Maia e Stefano Calderisi-Axel sono intervenute per evitare conseguenze più drammatiche e far rientrare i due ragazzi, che una volta raggiunti sono stati accompagnati a riva e reguarditi per il comportamento.

Ancora una volta le Unità Cinofile della SCISAR, grazie al loro addestramento sono riuscite ad evitare conseguenze più drammatiche. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla Statale 16: violento impatto tra un'auto e un tir, c'è una vittima

  • Musica d'estate in Capitanata: tutti i concerti a Foggia e in provincia

  • Foggiana rifiutata, milanese "razzista e salviniana" ritratta: "Colpa della menopausa, disposta ad affittarle casa senza cauzione"

  • Neonato morto a Foggia, famiglia chiede 1,7 milioni ai Riuniti. Gli avvocati: "Cause non ascrivibili ai sanitari dell'ospedale"

  • Milanese nega affitto a ragazza foggiana: "Sono razzista e leghista". Salvini : "È una cretina"

  • Arriva la tempesta di grandine, vento e fulmini: è allerta 'arancione' sul Gargano e Basso Fortore

Torna su
FoggiaToday è in caricamento