Paura a Vieste, due ragazzi rischiano di annegare. Intervengono i cani-bagnino Maya e Alex: salvi

Si è temuto per due bagnanti che si trovavano in acqua e che, a causa del forte vento e del mare agitato, non riuscivano a guadagnare la riva avvicinandosi pericolosamente verso i frangiflutti. Tutto è finito nel migliore dei modi

Maya e Alex

Rischiano di annegare in mare, due ragazzi tratti in salvo, a Vieste, dai volontari della SCISAR, Scuola Cinofila Italiana Soccorso Acquatico e Ricerca - Delegazione Puglia Nord, andati in loro soccorso con i cani Maya e Axel.

E' successo questa mattina, quando intorno alle 10,30 i cani-bagnino della SCISAR in servizio presso lo stabilimento balneare 'Cristalda Beach', hanno tratto in salvo due ragazzi che si trovavano in acqua e che, a causa del forte vento e del mare molto agitato, non riuscivano a guadagnare la riva avvicinandosi pericolosamente verso i frangiflutti. Immediato l'intervento di Maya e Axel. 

Tempestivo è stato anche l'intervento, insieme alle unità cinofile, del bagnino Luigi Prencipe dello stabilimento balneare. L'allarme è stato dato alle unità cinofile dai bagnanti stessi presenti sulla spiaggia. La postazione di sicurezza integrata di Vieste rappresenta oggi un punto di riferimento fondamentale per le migliaia di bagnanti che la frequentano. Durante tutta la mattina ci sono stati numerosi interventi di prevenzione soprattutto per famiglie e bambini, pattugliando tutta la spiaggia libera di San Lorenzo. 

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento