Infermiere fuori servizio salva la vita a un cittadino colto da malore improvviso

Antonio Belpiede ha salvato la vita a un uomo colpito da malore in zona commissariato a Cerignola: "Laa salvaguardia della vita viene prima di tutto e che il nostro impegno non si esaurisce quando togliamo gli abiti da lavoro"

Antonio Belpiede

Ancora un infermiere protagonista. Dopo la vicenda di Giuseppe Falcone e del suo salvataggio ad alta quota avvenuto sul davanzale di una finestra del quarto piano del reparto di Gastroenterologia degli Ospedali Riuniti di Foggia - dal quale un paziente minaccavia di lanciarsi nel vuoto - ieri un altro operatore sanitario, a Cerignola, si è reso protagonista di un salvataggio. Antonio Belpiede si è trovato al posto giusto in un brutto momento. Fuori servizio, ha soccorso un cittadino colto da un malore improvviso, per il quale si è accasciato al suolo perdendo i sensi

Per sua fortuna, proprio in quel momento è transitata l'auto a bordo della quale c'erano l'infermiere dell'ospedale Tatarella e un amico. Belpiede non ha perso tempo ed ha applicato subito una serie di manovre all'altezza del cuore, in attesa dei soccorsi del 118. "Non c'è nulla di eroico in quello che ho fatto. Chi fa questo mestiere sa che la salvaguardia della vita viene prima di tutto e che il nostro impegno non si esaurisce quando togliamo gli abiti da lavoro". Così Antonio Belpiede, infermiere cerignolano, iscritto FPL, ha commentato l'episodio che lo ha visto protagonista del salvataggio di un uomo colto da un malore nella zona del commissariato di Cerignola. 

"Il gesto compiuto da Antonio mentre era fuori servizio, è un esempio per noi tutti, per il sindacato, per i cittadini ed è un bellissimo "biglietto da visita" dei valori positivi dell'ASL e della Sanità di Cerignola e di tutta la Capitanata", afferma Gino Giorgione, segretario generale UIL-FPL Foggia che prosegue: "Ad Antonio, a titolo personale e a nome di tutta la Uil-Fpl Foggia, esprimo i più sinceri complimenti per il suo straordinario gesto che celebreremo con una targa in suo onore. Il nostro auspicio è che il suo intervento possa essere d'esempio per tutti, che l'ASL sappia valorizzare la sua professionalità e il suo altruismo e che il direttore generale possa riconoscere ad Antonio Belpiede un encomio".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Risucchiata dalle correnti bambina sprofonda giù, fratellino tenta di salvarla ma rischia di annegare. "Salvi per miracolo"

  • Incidente mortale: 20enne perde la vita in un terribile scontro frontale, nove persone ferite

  • Dramma sfiorato a Peschici: rischia di soffocare al ristorante, salvato da un turista. "Maurizio, sei un eroe!"

  • Angelo non ce l'ha fatta: si è spento a 26 anni "un ragazzo fantastico". Due anni fa l'incontro con l'idolo Pippo Inzaghi

  • Rissa di Ferragosto in pieno centro: scoppia lite tra due uomini, uno si scaglia contro gli agenti. Arrestato

  • Grave incidente stradale tra Trinitapoli e Cerignola, scontro tra due auto: un morto

Torna su
FoggiaToday è in caricamento