Agente salva uomo dalla morte, si accorge del pericolo e si precipita al 118: era in coma glicemico

E' accaduto ieri in zona Incoronata. Decisiva la presenza in zona di un agente della Polizia Municipale che, intravista un'autovettura ferma al centro della strada, ha realizzato il pericolo. L'uomo era esanime

Foto di repertorio

Una vita è stata salvata ieri in zona Bosco Incoronata grazie all’azione tempestiva della Polizia Locale di Foggia. Il fatto è accaduto intorno alle 19.00, quando, nell’ambito della consueta attività di vigilanza e prevenzione incendi dell’area, l’agente Giuseppe D’Alessio notava, al centro della sede stradale del viale Don Orione (con provenienza ss 16 e direzione Santuario dell’Incoronata), un’autovettura ferma in maniera irregolare e pericolosa. Avvicinatosi, ha immediatamente realizzato la gravità della problematica: il guidatore, infatti, era riverso sul volante, privo di sensi, con gli occhi chiusi e la bava che fuoriusciva dal lato sinistro della bocca. Era preso da spasmi ed aveva una respirazione quasi nulla.

Immediata la chiamata al 118 (andata a vuoto per assenza di linea), quindi la richiesta presso il comando di una pattuglia automontata. Trovandosi in una posizione di difficile individuazione l’autovettura, senza riferimenti toponomastici, ed essendo impossibile spostarla senza recare nocumento alla vittima, l’agente decideva di porre a monte del mezzo una segnalazione d’emergenza per facilitare i soccorsi e di precipitarsi con la propria auto alla sede più vicina del 118, in zona Incoronata, al fine di portare i sanitari con sé sul posto.

Il personale medico attestava uno stato comatoso (che poi è stato qualificato in glicemico, essendo l’uomo diabetico) e parametri vitali assenti. Disteso a terra, gli è stato praticato un lungo massaggio cardiaco con l’aiuto di un defibrillatore, e l’iniezione, in contemporanea, di fiale. Dopo circa venti minuti di procedura di rianimazione F.C. ha iniziato ha dare i primi, flebili segnali di ripresa, con esultazione del personale medico che ha convenuto sul fatto che anche solo pochi minuti di ritardo avrebbero compromesso irrimediabilmente la vita dell’uomo. Oggi F.C. sta bene. Il traffico su quell’arteria è stato di conseguenza deviato ieri per il tempo necessario all’intervento di salvataggio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Io a un passo dalla morte, poi sono arrivati loro e mi hanno ridato la vita: grazie di cuore!

  • Cronaca

    Per indebolire la criminalità foggiana la strategia è puntare al "tesoro"

  • Cronaca

    Criminali nella rete della "Squadra Stato": fratelli Baffino al tappeto, sequestrati beni dei sodali del clan Romito

  • Cronaca

    Momento delicato per la Capitanata, arriva il capo della polizia Franco Gabrielli: "Grande segnale di attenzione"

I più letti della settimana

  • Due morti e un ferito sulla Statale 16: il terribile scontro tra Foggia e San Severo

  • Incidente stradale a Cerignola, identificate le giovani vittime: hanno 16 e 18 anni

  • Giovanissimi morti nell'incidente di via dei Mandorli: ai domiciliari 22enne, risponderà di omicidio stradale

  • Terribile incidente stradale, a Cerignola: scontro in via dei Mandorli, due le vittime

  • Giovanissime vite spezzate, lutto cittadino a Cerignola: "Colpita duramente la comunità"

  • Oggi l'ultimo saluto ad Agostino e Aurora. L'avv. Assumma: "Il conducente rischia fino a 18 anni"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento