Rivolta al Cara di Borgo Mezzanone, preso uno dei responsabili: si era rifugiato nel materano

Arrestato dai carabinieri di Bernalda un cittadino ghanese, uno dei nove soggetti ricercati per la violenta rivolta del 27 ottobre 2016

Le immagini della rivolta al Cara

Si era rifugiato in Basilicata, un uomo originario del Ghana, accusato di aver preso parte attivamente alla rivolta presso il Cara di Borgo Mezzanone, scoppiata il 27 ottobre del 2016. Come riporta Ansa, l'uomo è stato arrestato oggi dai carabinieri di Bernalda, comune in provincia di Matera.  

L'uomo apparteneva al gruppo di 26 migranti che diedero vita alla rivolta, 17 dei quali furono arrestati il 30 marzo scorso, grazie ai filmati dei sistemi di videosorveglianza presenti dentro e fuori il Centro di accoglienza per richiedenti asilo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento