Rivolta al Cara di Borgo Mezzanone, preso uno dei responsabili: si era rifugiato nel materano

Arrestato dai carabinieri di Bernalda un cittadino ghanese, uno dei nove soggetti ricercati per la violenta rivolta del 27 ottobre 2016

Le immagini della rivolta al Cara

Si era rifugiato in Basilicata, un uomo originario del Ghana, accusato di aver preso parte attivamente alla rivolta presso il Cara di Borgo Mezzanone, scoppiata il 27 ottobre del 2016. Come riporta Ansa, l'uomo è stato arrestato oggi dai carabinieri di Bernalda, comune in provincia di Matera.  

L'uomo apparteneva al gruppo di 26 migranti che diedero vita alla rivolta, 17 dei quali furono arrestati il 30 marzo scorso, grazie ai filmati dei sistemi di videosorveglianza presenti dentro e fuori il Centro di accoglienza per richiedenti asilo. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla Statale 16: violento impatto tra un'auto e un tir, c'è una vittima

  • Blitz anticrimine nel Foggiano: pioggia di arresti dalle prime luci dell'alba, 180 carabinieri alla ricerca di armi e droga

  • Shock a Milano, foggiana rifiutata da una "salviniana razzista" "Non ti affitto casa perché sei del Sud" (Audio)

  • Foggiana rifiutata, milanese "razzista e salviniana" ritratta: "Colpa della menopausa, disposta ad affittarle casa senza cauzione"

  • Folle fuga in A14: foggiano su un'auto rubata forza posto di blocco, sfonda casello e poi si schianta contro un muretto

  • Milanese nega affitto a ragazza foggiana: "Sono razzista e leghista". Salvini : "È una cretina"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento