Rifiuti tossici nocivi abbandonati in un campo in località Scaloria: si tratta di lattine di olio esausto per auto

Il ritrovamento di circa 8 lattine da 1 kg di olio esausto per autoveicoli, di cui fortunatamente solo uno già sversato nel terreno, è avvenuto da parte delle guardie ambientali italiane di Manfredonia

Olio esausto ritrovato

Ieri mattina le Guardie Ambientali Italiane di Manfredonia verso le 12, mentre stavano controllando una zona interessata da abbandoni di rifiuti in località Scaloria, hanno notato alcuni sacchetti abbandonati in un terreno pulito, poco distante dalla discarica, che contenevano circa 8 lattine da 1kg di olio esausto per autoveicoli, di cui fortunatamente solo uno già sversato nel terreno (l'olio esausto è catalogato rifiuto tossico nocivo cod. CER 130208 H7 H14 liquido).

Queste situazioni si verificano "purtroppo" quando ad effettuare lavori di meccanica sugli autoveicoli sono officine abusive, che non possono smaltire alcun rifiuto. Informato il comando della polizia locale, sono in corso le indagini. 

L'olio esausto dei veicoli riparati, sversato nei terreni, costituisce un grave pericolo per l'ecosistema fluviale, minacciandone la fauna e la flora. Una persona comune non è in grado di riciclare in modo corretto gli oli usati. Per questo è sempre la scelta giusta rivolgersi a un professionista. Se il cambio dell’olio lo effettua un meccanico, il problema non si pone perché si occuperà lui dello smaltimento. Ma se il cambio viene effettuato autonomamente, magari nel proprio garage, lo smaltimento può diventare un problema.

Per liberarsene si può scegliere tra diverse possibilità, a seconda della comodità di ognuno. Esistono i centri per lo smaltimento dell’olio esausto. È possibile dunque portare lì l’olio usato senza alcun tipo di costo. Se invece questo non è possibile, o la quantità di olio da scaricare è elevata, ovvero sopra i 600 litri, bisogna contattare l’azienda autorizzata che verrà a ritirarlo con un mezzo adatto.

Si mantiene sempre attivo il ruolo di tutela dell'ambiente esercitato dalle Guardie Ambientali Italiane di Manfredonia coordinate dal responsabile Regionale Alessandro Manzella, attraverso la vigilanza ed il controllo sul territorio.

Potrebbe interessarti

  • Zanzare: perché pungono solo alcune persone

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Le app beauty da avere sullo smartphone

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Incidente mortale a Foggia, scontro tra un'auto e un motorino: la vittima ha 15 anni

  • Foggia sotto shock, immenso dolore per la morte di Gianluca: "Dio dacci la forza". La prof. "Come lui davvero pochi"

  • Maxi concorso per infermieri, come per gli Oss a Foggia: 1000 i posti disponibili in Puglia

  • Frontale auto-moto nei pressi del Comune, la due-ruote scivola e investe due persone: tre feriti

  • Roberta non è morta strangolata: i funerali forse venerdì, a San Severo sarà lutto cittadino

Torna su
FoggiaToday è in caricamento