homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Vieste, rissa per uno sguardo di troppo: accoltellato ventenne di Lodi

Il ragazzo è ricoverato all'ospedale "Casa sollievo della sofferenza" di San Giovanni Rotondo, con uno squarcio nel collo. Sul fatto indagano i carabinieri di Vieste che hanno individuato e denunciato il presunto aggressore

Un ventenne di Lodi è ricoverato all’ospedale “Casa sollievo della sofferenza” di San Giovanni Rotondo con uno squarcio nel collo, proprio sotto l’orecchio; una coltellata sferrata all’esito di una rissa scoppiata, la notte tra sabato e domenica, fra alcuni giovani turisti ospiti di una nota struttura ricettiva del Gargano, a 10 chilometri da Vieste.

Una rissa scoppiata per futili motivi. Stando alle prime informazioni, infatti, ad animare gli animi dei ragazzi sarebbe stato uno sguardo di troppo. Questo - secondo quanto emerso al momento - il pretesto che ha portato i ragazzi provenienti da Lodi e Frascati allo scontro.

Uno sguardo insistito e non gradito che sarebbe stato rivolto dai turisti lombardi ad un componente della vicina compagnia di Frascati, presumibilmente una ragazza. Secondo alcune testimonianze, è successo tutto in una manciata di minuti: erano le tre di notte quando i ragazzi hanno iniziato a discutere, scambiandosi sin da subito parole grosse, pronunciate a muso duro. Dalle parole alla colluttazione il passo è stato breve, poi nella confusione della rissa qualcuno ha estratto un coltello e due ragazzi sono rimasti feriti. Si tratta di due ragazzi di Lodi: uno ha rimediato uno sfregio ad una guancia, l’altro invece ha rischiato la vita: è stato ferito al collo ed è stato trasportato d’urgenza a San Giovanni Rotondo con un grave choc emorragico, conseguente alla copiosa perdita di sangue. Le sue condizioni sono stabili: dopo aver suturato la ferita e effettuato alcune trasfusioni di sangue i medici hanno dichiarato il ragazzo fuori pericolo di vita.

A prestare i primi soccorsi sono stati i sanitari del 118, giunti nella struttura ricettiva a nord di Vieste insieme ai carabinieri della locale tenenza che, per il momento, hanno individuato e denunciato un ragazzo, ritenuto il presunto autore delle ferite. Sul fatto sono in corso ulteriori indagini.

 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Nadia
    Nadia

    Come ogni anno mi trovavo in vacanza a Vieste e in spiaggia ne parlavano tutti dell'accaduto, se davvero le cose sono andate così ed è successo solo per uno sguardo  è vergognoso, ma neanche nel medioevo queste cose, accoltellare un essere umano per uno sguardo, cambiare mentalità prego!!

  • tutto per un semplice sguardo?... poteva finire con una s%censored%ttata, come ai vecchi tempi, ma prima non ci si riempiva di stupefacenti e l'alcool si reggeva molto meglio...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Caporali arrestati, intercettazioni shock tra padre e figlia: “Ti piace questo lavoro? E’ intrigante”

  • Cronaca

    Organico carente al Comune di Foggia? “Da più di 10 anni attendiamo di essere assunti”

  • Cronaca

    Spari a Cerignola, colpi di pistola in strada: gambizzato ragazzo

  • Sport

    Al via le trattative di mercato. Obiettivo: trattenere ancora il “Re”. E c’è l’accordo con la Nike

I più letti della settimana

  • Tragico incidente stradale sul Gargano: morto noto oculista di Casa Sollievo

  • 40enne morto a Bovino, è giallo: dall’autopsia spunta una frattura alla schiena

  • Violento frontale sulla Statale 16, l'incidente tra San Severo e Termoli

  • Si chiude per ore in bagno, parroco chiama la polizia: agenti aggrediti con calci e pugni

  • Scoppia rissa in via Capozzi, volano pugni e minacce. Aggrediti anche i poliziotti

  • Banda del tombino sfortunata, ricco bottino da 'Damiano' ma sul più bello arriva la polizia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento