Rissa al parcheggio dell’Ipercoop tra guardie giurate ed extracomunitari: due feriti

Un vigilante era intervenuto su richiesta di un gruppo di persone infastidite da un nigeriano che avrebbe chiesto loro l'elemosina ma con una certa insistenza

L'Ipercoop

E’ di due feriti e cinque denunce il bilancio della rissa scoppiata ieri pomeriggio nel parcheggio del centro commerciale Ipercoop di via degli Aviatori. Tutto è partito dalla segnalazione fatta da un gruppo di persone a una guardia giurata in merito all’insistenza con la quale un parcheggiatore abusivo avrebbe fermato i clienti pretendendo delle monete.

Invitato dal vigilante ad allontanarsi, il nigeriano ha reagito colpendolo con un pugno al volto, provocando però la reazione del malcapitato, che avrebbe altresì provato a fermarlo e a strattonarlo. Nel giro di pochi secondo l’uomo è stato avvicinato da un consistente gruppo di nordafricani, almeno una decina, che lo hanno circondato e minacciato. Fortunatamente in suo aiuto sono arrivati altri quattro colleghi.

Il clima di tensione è sfociato in un rissa, fortunatamente sedata dalla polizia prima e dai carabinieri dopo, intervenuti sul posto. L’italiano e il nigeriano autori della scazzottata sono finiti in ospedale per sottoporsi alle cure dei sanitari. Dovranno stare a riposo rispettivamente dieci e otto giorni. Cinque stranieri coinvolti nella rissa sono stati portati in questura, identificati e denunciati in stato di libertà.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (15)

  • Nella loro nazione passavano i guai! POvera Italia e poveri noi .. Un pensiero va anche alle guardie che per un misero stipendio vedi cosa devono fare!!! ah !

  • Ancora una volta dobbiamo tollerare...ma x quanto tempo ancora si dovranno sopportare questi abusi...ricordo che uno straniero nei loro paesi se nn rispetta le regole fa una brutta fine....questo nn e razzismo ma rispetto!

  • Avatar anonimo di fascista
    fascista

    questi %censored%i devono essere espulsi dall'italia per direttissima.andassero nei paesi loro a fare i %censored%i.

    • Lo fanno perchè sanno di poterlo fare! Come dice Antonio, al Nord queste cose non si vedono, perchè? Non c'è nessuno ai semafori, non ci sono parcheggiatori abusivi, non ci sono venditori abusivi. Perchè? Dove sono i vigili?!!!

  • questi sono da espellere e farli tornare ai loro paesi natali... gli abbiamo accolti e poi questo e il ringraziamento. stato italiano ora non ti fai sentire!!

  • Per la redazione di FoggiaToday: ma anche una normalissima parola non offensiva per nessuno come "m.e.r.i.d.i.o.n.a.l.e" deve essere necessariamente censurata?

    • però sempre per la redazione,se uno offende ed insulta,o inneggia alla morte altrui e al razzismo incondizionato allora non viene censurato.Io ho già fatto una segnalazione in merito...ma non ho visto alcuna moderazione...

  • L'accattonaggio al semaforo o nei centri commerciali, è un fenomeno tipico delle città dell'italia %censored%ionale. Infatti in moltissime città del nord, questi comportamenti, non vengono assolutamente consentiti vigendo la regola: "O lavori guadagnando onestamente, o alzi i tacchi e togli il disturbo". Come mai qui da noi l'andazzo descritto nell'articolo, è considerato la regola del quotidiano vivere? Il problema del mangiare è molto relativo, in quanto al C.A.R.A. di Borgo Mezzanone, non mancano certo i viveri, come pure nelle mense della carità gestite dai volontari o dalle parrocchie. Quindi sarebbe quanto mai opportuno che le istituzioni, provvedano a debellare il fenomeno.

  • ma tutti questi exstracomunitari in questione sono tutti ospiti del C.A.R.E. quindi nn sono lasciati a camparsi da soli. hanno una rendita ( che un'italiano nn ha) di 25€ al giorno da parte del gaverno . essendo loro rifugiati ( o delinquenti?) politici, di certo nn si fa di tutti un'erba un fascio. ci sono chi educatamente si propone di aiutarti .o di lavarti il vetro . ma ci sono tanti che lo fanno con prepotenza e se nn gli dai qualcosa o ti rigano la macchina ( con lo spazzolino ) o ti dicono parolacce....ma dobbiamo ancora soèpportare tutto questo? è una situazione che ogni giorno che passa sta diventanto sempre più insostenibile. quindi rinnoviamo la preghiera al colonnello basilicata...... dacci una mano a liberarci

  • Il problema è che queste persone comunque devono procurarsi qualcosa per mangiare… francamente non si può pretendere che se ne stiano in disparte senza alcun provento. C’è quello al semaforo che chiede l’elemosina, c’è quello che vuole lavarmi a tutti i costi i vetri della biga (che non ne ha), c’è quello che vuole aiutarti a scaricare l’acqua o a mettere a posto il carrello... e così via.
    Io non ho soluzioni. Inutile dire che dovrebbero andare via, perché si verificherebbe un ricambio da altre città…
    Secondo me potrebbero andare a lavorare dove possono ma senza l’intervento (esagerato) dei sindacati e dei “buonisti” che protestano per lo sfruttamento. E lasciamoli sfruttare, almeno ci guadagnano un po’ tutti. Non è che gli agricoltori, tanto per fare un esempio, possono permettersi di pagare 70 / 80 euro al giorno se dovessero versare pure i contributi.

  • Ma qualcuno si è chiesto perchè ci sono tutti questi accattoni in giro a chiedere soldi? Non è che questi soldi vanno a finire in gran parte nelle tasche della malavita locale? Mi rivolgo al Colonello Basilicata che secondo me è la persona giusta per stroncare questo turpe fenomeno......Dia l'incarico ad alcuni suoi uomini di indagare vedrà che ne scoprirà delle belle..........

  • non è il primo episodio che accade con gli exstracomunitari nel parcheggio dell'ipercoop, molte persone hanno paura anche quando lasciano la macchina nei parcheggi sotterranei che si presentano all'improvvoso e cercano di prendersi il carrello ..... speriamo che il tutto si fermi a questo episodio senza arrivare ad episodi molto più gravi

  • Avatar di f d
    f d

    Hanno effettivamente un po' rotto...

    • > Hanno effettivamente un po' rotto...

      • Non facciamo di tutta l'era un fascio... Diciamo che quelli che violano la legge dovrebbero essere spediti nel loro paese, ma con la certezza che ci arrivino

Notizie di oggi

  • Politica

    Referendum | In provincia di Foggia netta affermazione del ‘no’: i risultati comune per comune

  • Cronaca

    Il ‘taglio’ funziona, ma scatta l’allarme: nel mirino dei ladri una gioielleria del centro

  • Incidenti stradali

    Furgoncino investe e uccide ciclista: la tragedia sulla Lucera-Troia

  • Cronaca

    Tabaccherie nel mirino dei rapinatori: a San Severo due colpi in meno di un'ora

I più letti della settimana

  • Incidente al semaforo di viale Ofanto: ambulanza si ribalta dopo scontro

  • Furgoncino investe e uccide ciclista: la tragedia sulla Lucera-Troia

  • Muore ma la sua foto finisce sui pacchetti di sigarette. La moglie: “Quello è mio marito”

  • Armi, droga e maschere per compiere crimini: arrestati trentenni foggiani

  • Attimi di paura tra Foggia e Cerignola: rapinatori aprono il fuoco contro camionista

  • Coppietta in fuga su auto rubata "sperona" carabinieri, carambola contro muretto e finisce fuori strada

Torna su
FoggiaToday è in caricamento