Foggiani e cerignolani contro baresi e tarantini, in carcere scoppia la rissa: "Situazione esplosiva"

E' accaduto in mattinata, durante la cosiddetta "ora d'aria": una decina di detenuti sarebbero rimasti coinvolti nella zuffa, tre quelli feriti; uno ha fatto ricorso alle cure del pronto soccorso. Nessun agente ferito

Immagine di repertorio

Ancora risse e disordini nel carcere di Foggia. Nella struttura di via della Casermette, questa mattina, è scoppiata una rivolta tutta pugliese, una maxi-rissa che ha coinvolto numerosi detenuti (le prime stime parlano di 100 coinvolti) tra foggiani e cerignolani da una parte, baresi, tarantini e un brindisino dall'altra.

Il fatto, secondo quanto ricostruito dal Co.s.p sarebbe avvenuto durante la cosiddetta "ora d'aria": una decina di detenuti sarebbero rimasti coinvolti nella zuffa, tre quelli feriti durante la "guerriglia"; uno ha fatto ricorso alle cure del pronto soccorso. Nessun agente della polizia penitenziario è rimasto ferito negli scontri. Secondo la versione fornita dal Sappe, a scatenare la rissa sarebbe stato l'arrivo di un detenuto di Cerignola, con il quale i carcerati del resto della Puglia non volevano dividere la cella. L'episodio è stato - riferiscono fonti interne alla struttura - come soffiare vento sul fuoco, poichè tra baresi e cerignolani in carcere non corre, storicamente, buon sangue. "Esplosiva" la situazione del carcere di Foggia (come nel resto d'Italia): allo stato, la struttura al villaggio artigiani conta 580 presenze su una capienza ottimale di 340 detenuti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento