Rissa al Cara di Borgo Mezzanone, accoltellato tunisino 21enne

La lite è avvenuta il giorno di Pasqua presumibilmente a causa di una donna. Il malcapitato ha un polmone perforato ma non dovrà sottoporsi ad intervento chirurgico. L'aggressore è stato denunciato

Le condizioni di salute del tunisino ricoverato in prognosi riservata agli Ospedali Riuniti sono stazionarie. Il 21enne accoltellato alla schiena il giorno di Pasqua nel corso di una mega rissa scoppiata al Centro di accoglienza richiedenti asilo di Borgo Mezzanone, presumibilmente a causa di una donna, non sarebbe in pericolo di vita, nonostante il malcapitato abbia un polmone perforato.

E’ stata esclusa pertanto l’ipotesi di un intervento chirurgico. Il tunisino non è l’unico ad aver ricorso a cure mediche. Altre persone hanno riportato ferite o lesioni guaribili in pochissimi giorni, compreso l'aggressore iracheno.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

Notizie di oggi

  • Politica

    Referendum | In provincia di Foggia netta affermazione del ‘no’: i risultati comune per comune

  • Cronaca

    Il ‘taglio’ funziona, ma scatta l’allarme: nel mirino dei ladri una gioielleria del centro

  • Incidenti stradali

    Furgoncino investe e uccide ciclista: la tragedia sulla Lucera-Troia

  • Cronaca

    Tabaccherie nel mirino dei rapinatori: a San Severo due colpi in meno di un'ora

I più letti della settimana

  • Incidente al semaforo di viale Ofanto: ambulanza si ribalta dopo scontro

  • Furgoncino investe e uccide ciclista: la tragedia sulla Lucera-Troia

  • Muore ma la sua foto finisce sui pacchetti di sigarette. La moglie: “Quello è mio marito”

  • Armi, droga e maschere per compiere crimini: arrestati trentenni foggiani

  • Attimi di paura tra Foggia e Cerignola: rapinatori aprono il fuoco contro camionista

  • Coppietta in fuga su auto rubata "sperona" carabinieri, carambola contro muretto e finisce fuori strada

Torna su
FoggiaToday è in caricamento