Nascondeva in un'intercapedine orologi di valore rubati in un appartamento: 20enne arrestato anche per furto di energia elettrica

Un ragazzo è stato arrestato con l'accusa di ricettazione di due orologi risultati rubati in un appartamento lo scorso 10 marzo e furto di energia elettrica. Il caso a San Marco in Lamis

Intercapedine

Nella notte di lunedi scorso i militari della Stazione Carabinieri di San Marco in Lamis, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto in flagranza di reato Nicola Soccioventenne del posto già censito nelle Banche dati delle Forze di polizia, con l'accusa di ricettazione e furto aggravato energia elettrica.

I militari dell'Arma, nel corso di una perquisizione nell’abitazione del ragazzo, hanno scoperto un'intercapedine appositamente ricavata in un muro, tanto ben realizzata che per accedervi è stato necessario l’intervento di personale specializzato, dove erano stati nascosti due orologi di notevole valore. Da successivi e approfonditi accertamenti è stato appurato che i due preziosi erano parte della refurtiva trafugata lo scorso 10 marzo da un'abitazione del paese.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato condotto presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, cui dovrà rispondere, oltre che del reato di ricettazione, anche di furto di energia elettrica, visto che i Carabinieri, nel corso dell'intervento, hanno scoperto anche un collegamento abusivo alla rete principale dell’Enel, verificando che l’arrestato aveva sottratto energia elettrica per un valore complessivo di circa 8mila euro.

Potrebbe interessarti

  • Il fascino di Càlena, l'abbazia sul Gargano dove si narra vi sia custodito il tesoro di Barbarossa

  • La grotta di San Michele che si specchia sul lago di Varano, un luogo suggestivo che trasmette una sensazione di pace

  • Colon irritabile: cos'è, sintomi e possibili cause

  • Arredare casa: le 5 piante da interno che non hanno bisogno di luce

I più letti della settimana

  • Francesco Ginese non ce l'ha fatta: è morto a Roma

  • Tragedia nelle acque del Gargano: bagnante muore annegato

  • Tragedia nel Foggiano: morta 11enne, genitori ricoverati in gravi condizioni a San Giovanni Rotondo

  • Tragedia alle porte di Foggia, violento impatto tra un furgone e una moto: c'è una vittima

  • Tutta Foggia è con Francesco, che lotta tra la vita e la morte: si è reciso l'arteria femorale mentre scavalcava un cancello

  • Foggia in lacrime per la tragica morte di Francesco: "Addio amico mio, non doveva finire così!"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento