"Rara e dubbia presentazione clinica" del nascituro. La direzione del 'Riuniti' precisa: "Nessun abbaglio, adottata la corretta procedura"

Nel caso specifico, "si è reso necessario effettuare una specifica indagine genetica per l’identificazione del cariotipo, per la tutela del neonato stesso e della famiglia. Pervenuta la risposta e sono stati informati i genitori"

Immagine di repertorio

In merito alla notizia di stampa comparsa in data odierna, si segnala che i familiari erano stati informati della problematica del nascituro.

Il neonato, del peso di circa 890 grammi, al momento della nascita mostrava una rara e dubbia presentazione clinica. Pertanto si è reso necessario effettuare una specifica indagine genetica per l’identificazione del cariotipo, per la tutela del neonato stesso e della famiglia. In data 9 agosto è pervenuta la risposta e sono stati prontamente informati i genitori dei risultati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento