Sul Gargano presto un ‘Reparto Cacciatori’. D’Arienzo a Minniti: “La sede a Monte Sant’Angelo”

Il sindaco ha messo a disposizione un immobile di proprietà comunale, destinato sino a qualche anno fa alla formazione delle nostre giovani generazioni

Un Reparto Cacciatori

Pierpaolo d’Arienzo ha scritto al Ministro dell’Interno Minniti e al Ministro della Difesa Pinotti chiedendo “di voler considerare la possibilità di ubicare la sede dell’istituendo Reparto Cacciatori dell’Arma dei Carabinieri nel cuore del Gargano e, in particolar modo, a Monte Sant’Angelo presso un immobile di proprietà comunale, destinato sino a qualche anno fa alla formazione delle nostre giovani generazioni”.

Le lettera del sindaco di Monte Sant’Angelo al ministro Minniti

“Pregiatissimi Ministro dell’Interno e Ministro della Difesa, La presente nota segue al Question Time del 25 ottobre scorso ove il Ministro dell’Interno, rispondendo all’interrogazione di un parlamentare (On. Gaetano Piepoli), annunciava lo svolgimento di attività propedeutiche tese ad istituire in tempi brevi un reparto Cacciatori dell’Arma dei Carabinieri. Come le SS.LL. certamente sapranno, il nostro è un territorio particolarmente interessato da fenomeni legati ad una forte presenza della criminalità organizzata, soprattutto di stampo mafioso.

Dopo la seduta del Comitato Nazionale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenuta presso la Prefettura di Foggia, la risposta dello Stato ai fatti di sangue del 9 agosto scorso (l’uccisione di due cittadini inermi e innocenti nelle campagne di San Marco in Lamis) è risultata puntuale ed incisiva. Ma per aiutare la nostra terra, di pari modo bellissima e disgraziata come la Sicilia, occorre fare ancora tanto e la proposta dell’istituzione del nuovo reparto di Cacciatori rappresenta sicuramente uno dei primi passi per libera la stessa dal cancro che la affligge ormai da decenni. Si tratta di una battaglia di civiltà che interessa tutti, nessuno escluso. Dalle Istituzioni, alle associazioni, al mondo imprenditoriale, alla Chiesa, ad ogni singolo individuo.

Anche questa Amministrazione Comunale insediatasi a giugno 2017, che della legalità non intende fare solo uno spot elettorale ma una chiara linea di indirizzo politico della sua attività amministrativa, vuole fare la sua parte. Di recente, infatti, il Consiglio Comunale della Città, massimo organo rappresentativo della nostra popolazione, ha deliberato l’adesione dell’Ente all’Associazione ‘Avviso Pubblico’, soggetto collettivo nato nel 1996 che riunisce e rappresenta Regioni, Province e Comuni impegnati nella diffusione dei valori della legalità e della democrazia.

Nell’ottica di quanto sopra riportato ed alla luce del recente annuncio dell’istituzione del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato a San Severo, si chiede di voler considerare la possibilità di ubicare la sede dell’istituendo Reparto Cacciatori dell’Arma dei Carabinieri nel cuore del Gargano e, in particolar modo, a Monte Sant’Angelo presso un immobile di proprietà comunale, destinato sino a qualche anno fa alla formazione delle nostre giovani generazioni (sede dell’Istituto Tecnico Commerciale).

Con tale manifestazione di disponibilità restiamo pertanto in attesa di un Vostro cortese riscontro offrendo, altresì, la totale collaborazione dell’Amministrazione e della nostra struttura tecnica per gli opportuni accertamenti di rito. Auspicando nella consueta e fattiva collaborazione che da qualche mese sta portando la nostra terra verso una nuova ‘primavera della legalità’, si porgono i più cordiali saluti”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Mi sono perso qualcosa: dov'è ora l'ITC?

  • Altro ke presidio,ci vorrebbe a Monte Sant'Angelo ....un reggimento come minimo

  • un fatto abbastanza positivo x Monte Sant'Angelo avere,forse se la politica vorrà una sede di un prestigioso reparto d'élite dell'Arma dei Carabinieri.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ragazzo aggredito all'esterno del Domus: la polizia arresta un addetto alla sicurezza

  • Cronaca

    Armati di mazza e pistola, irrompono nella sala scommesse e fuggono con 5mila euro

  • Cronaca

    Col suo furgone trasportava braccianti negli uliveti: arrestato 'caporale'

  • Cronaca

    Ematomi sul viso e quell’oggetto metallico nella mandibola: è giallo sul 18enne aggredito dopo la discoteca

I più letti della settimana

  • Tragico incidente stradale sul Gargano: muoiono donna e bambina di pochi mesi, cinque i feriti

  • Rivelazioni, intercettazioni e telecamere: ricostruita la mattanza di San Marco, arrestato Giovanni Caterino

  • Diciottenne aggredito all'esterno di una discoteca, a Foggia: è in prognosi riservata

  • Strage di mafia a San Marco Lamis: partecipò all'agguato, preso uno degli assassini dei fratelli Luciani e del boss Romito

  • Innocenti uccisi "per fare piacere a sti bastardi" e quella "telecamera" che ha inchiodato Caterino

  • Tragedia nel Brindisino: 42enne di Foggia perde la vita in un incidente stradale

Torna su
FoggiaToday è in caricamento