Reflui pericolosi nel depuratore di Manfredonia? Il Comune corre ai ripari: “Subito controlli”

Dopo le varie segnalazioni ricevute da cittadini, associazioni e gestori di villaggi della Riviera Sud, il Comune ha chiesto agli enti preposti di effettuare i controlli. L'assessore Starace: "L'eventuale esistenza di sversamenti pericolosi per la salute"

Immagine di repertorio

A seguito delle segnalazioni ricevute, l’Amministrazione comunale ha chiesto agli enti preposti che vengano effettuati i dovuti controlli. È partita ieri, giovedì 22 giugno 2017, la richiesta, da parte del Comune di Manfredonia, affinché si possano verificare “possibili sversamenti di reflui non trattati dal depuratore di Manfredonia”, scrive l’assessora all’Ambiente, Innocenza Starace.

Le segnalazioni ricevute da più cittadini e associazioni, oltre che dai gestori di alcuni villaggi della Riviera Sud, non hanno lasciato inermi gli amministratori che, anzi, hanno interpellato diversi enti, ognuno per le proprie competenze: Acquedotto Pugliese, Carabinieri Forestali, ARPA; Polizia Provinciale, Polizia Locale, Capitaneria di porto e, per conoscenza, anche la Procura della Repubblica.

L’assessora Starace introduce l’argomento, nella sua missiva, spiegando che “In questi giorni sono pervenute a questo assessorato all’Ambiente diverse segnalazioni di sversamenti di reflui maleodoranti e di colore marrone dalla condotta di scarico del depuratore di Manfredonia, gestito dall’Acquedotto Pugliese. Lo scarico – precisa - è posto sul lato destro del Candelaro, presso il ponte della Strada delle Saline, a poche centinaia di metri dalla foce”. Se le segnalazioni ricevute fossero veritiere, “l’esistenza di eventuali sversamenti potrebbe essere foriera di reflui non opportunamente trattati e, quindi, pericolosi per la salute dei cittadini e per l’ambiente”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In ragione di ciò, l’Amministrazione comunale ha chiesto agli enti interessati di “valutare l'opportunità, per quanto di competenza di ciascuno, di effettuare controlli ed eventualmente sanzionare ogni condotta illecita, riferendo al sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, per ogni attività conseguente”. Si attendono riscontri, che ci auguriamo possano essere rinfrancanti, oltre che tempestivi.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Il gruppo Amadori vende azienda del Foggiano per 30 milioni. I nuovi proprietari sono le 'Fattorie Garofalo' di Capua

  • Coronavirus in Capitanata: positivo intero nucleo familiare. Piazzolla: "Tracciata catena dei contatti. Situazione sotto controllo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento