Rapina in via Dante, scippa borsa e scappa: arrestato 40enne

Dopo aver aperto lo sportello di un'auto in manovra di parcheggio guidata da una signora, si impossessava della borsa e riusciva a fuggire nonostante il tentativo della vittima di opporsi allo scippo

Rapina ed evasione continuata dagli arresti domiciliari. Con queste accuse un 40enne di Foggia è stato arrestato il 15 novembre dalla Sezione Antirapina della Squadra Mobile di Foggia.

La sera del 14, in via Dante, C.A., dopo aver aperto lo sportello di un’autovettura in manovra di parcheggio guidata da una signora, si impossessava della borsa e riusciva a fuggire nonostante il tentativo della vittima di opporsi allo scippo.

Mentre M.B. veniva trasportata al Pronto Soccorso degli Ospedali Riuniti, il malvivente, già sottoposto a detenzione domiciliare, veniva intercettato e tratto in arresto in via della Repubblica.

Il prevenuto era stato tratto in arresto ad agosto dopo che a bordo di una bici, l’uomo aveva investito volutamente un’anziana per appropriarsi della borsa contenente il denaro e il telefono cellulare.


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

Torna su
FoggiaToday è in caricamento