Armati di fucile rapinano azienda in zona industriale: malviventi sparano, poi fuggono col malloppo

E' accaduto oggi, a Cerignola. Nel mirino dei rapinatori la "GS Metalli". I malviventi sono fuggiti con un borsello contenente la somma di 4mila euro in contanti e un telefono cellulare. Attivate le indagini della polizia

Immagine di repertorio

Ammonta 4mila euro il bottino della violenta rapina messa a segno oggi, a Cerignola, dove nel mirino dei malviventi - 4 persone tutte travisate e armate di fucile - è finita l'azienda "G. S. Metalli", nella zona industriale cittadina.

I rapinatori, a quanto si è appreso, sono giunti sul posto a bordo di una Fiat Panda di colore scuro; dopo aver fatto irruzione nei locali hanno minacciato i dipendenti e si sono impossessati di un un borsello contenente la somma di 4000 euro e un cellulare. Per rendere ancora più incisiva la loro azione, gli stessi hanno anche esploso anche un colpo a scopo intimidatorio.

Fortunatamente non si registrano feriti. Sull'accaduto sono in corso le indagini degli agenti del Commissariato di Cerignola. Si tratta dell'ennesima rapina messa a segno nel centro ofantino, ad opera di gruppi organizzati di 4 o 5 malviventi, armati di fucile e pistola, che stanno terrorizzando le aziende della zona.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento