Commerciante va in banca per versare l'incasso, aggredito e rapinato da banditi senza scrupoli: bottino da 20mila euro

E' successo questa mattina, ad Apricena. Vittima dell'accaduto, il titolare di un'attività commerciale del posto. Sull'accaduto indagano i carabinieri

Immagine di repertorio

Commerciante rapinato mentre va in banca per versare l'incasso della sua attività.

E' accaduto questa mattina, in via Duca di Genova, ad Apricena: vittima dell'accaduto, il titolare di un'attività commerciale cittadina che è stato raggiunto, minacciato e rapinato da un gruppo di malviventi - tre soggetti incappucciati, di cui uno armato di pistola - che, verosimilmente, ne seguivano gli spostamenti già da alcuni giorni.

L'uomo, a quanto si è appreso, era in auto quando è stato affiancato dai malviventi, che lo hanno minacciato e violentemente strattonato, al fine di impossessarsi dell'incasso di più giornate di lavoro, alcune migliaia di euro, che la vittima stava per depositare in banca. Per lui, una prognosi di una settimana.

Sulla vicenda sono in corso le indagini dei carabinieri della compagnia di San Severo. Al vaglio dei militari la presenza di telecamere utili a ricostruire la dinamica dell'accaduto e ad identificare i responsabili della rapina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aggiornato alle 19.00

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Giornata drammatica, bollettino choc per la provincia di Foggia: nove morti e 52 casi positivi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento