Aggressioni e terrore, hanno 11 e 13 anni le bulle incubo delle ragazzine di Foggia: identificate e portate in Questura

In assenza di denunce delle vittime, le indagini sono state attivate d'ufficio dalla polizia. Le tre giovanissime, che vivono in contesti socio-familiari difficili, sono state segnalate al Tribunale dei Minorenni di Bari

Immagine di repertorio

Sono state identificate dalla polizia le tre giovanissime - poco più che bambine, di età compresa tra gli 11 e i 13 anni - che per alcuni giorni hanno infastidito, spintonato, minacciato e talvolta aggredito alcune coetanee nel centro di Foggia.

Le indagini, pur in assenza di specifica denuncia da parte delle vittime, sono partite d’ufficio a seguito di informazioni acquisiteda parte dell’Ufficio Minori. Gli investigatori, non appena appresa la notizia, si attivavano immediatamente e a seguito di accertamenti e dell’ascolto delle giovani vittime, risalivano alla identità delle tre minorenni.

Le 'bulle' sono state accompagnate questa mattina dai genitori in questura, per essere compiutamente identificate dagli Agenti dell’Ufficio Minori e della Squadra Mobile. Le tre giovanissime, che vivono in contesti socio-familiari difficili sono state segnalate alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Bari per l’adozione dei provvedimenti del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Cerignola: spara e uccide la vicina, ferisce la moglie e poi si toglie la vita

  • Omicidio nel Foggiano: ucciso 'Fic secc', noto esponente della criminalità garganica

  • Spaventoso schianto sulla A16, perde il controllo dell'auto e si ribalta: l'uomo alla guida è di Foggia

  • Madre urla disperata, bimbo rischia di soffocare con un pezzo di wurstel: autista soccorritore del 118 gli salva la vita

  • Scacco al clan: maxi operazione antimafia di Carabinieri e Cacciatori, 50 arresti (anche a Foggia e Cerignola)

  • Incidente stradale nel Foggiano: si ribalta mezzo, grave il conducente rimasto incastrato e liberato dai vigili del fuoco

Torna su
FoggiaToday è in caricamento