La polizia scopre marijuana e medicinali di provenienza illecita nell’abitazione di due fratelli: denunciati

Due fratelli cerignolani di 40 e 37 anni sono stati denunciati in stato di libertà. Durante la perquisizione domiciliare gli agenti hanno rinvenuto 6 grammi di marijuana, 49 scatole di medicinali, 13 flaconcini e 6 fiale

Nell’ambito di un preordinato servizio di contrasto al fenomeno di spaccio di sostanze stupefacenti, a Cerignola, gli Agenti della Polizia di Stato del locale Commissariato e del Reparto Prevenzione Crimine, con il prezioso ausilio dell’unità cinofila della Guardia di Finanza, hanno denunciato due fratelli cerignolani R.A.M., classe 1977,  e R.M., classe 1980, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione in concorso e violazione della tutela sanitaria delle attività sportive.

I fatti risalgono alla mattina di ieri: erano circa le ore 9, quando gli Agenti, nel corso di una perquisizione presso l’abitazione del maggiore dei due fratelli, hanno rinvenuto, su un mobile dell’ingresso, circa 6 grammi di marijuana. Sempre sullo stesso mobile, inoltre, sono stati trovati numerosi medicinali contenenti nandrolone, sostanza catalogata dal Ministero della Sanità come stupefacente.

In particolare, sono state rinvenute e poste sotto sequestro 49 scatole di medicinali, 13 flaconcini e 6 fiale, tutti medicinali commercializzati all’estero di provenienza illecita. I due fratelli sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Foggia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Clamoroso nella Lega foggiana, commissariata pure la segreteria provinciale. Cusmai al veleno: "Non sono un burattino"

  • Cronaca

    Imprenditrice muore nel Foggiano: schiacciata da un muletto in "circostanze anomale"

  • Cronaca

    'Ladro per fame', preso con due scatole di tonno e un uovo Kinder: "Lo ha fatto per necessità"

  • Cronaca

    Prima gli fanno l'indeterminato, poi lo licenziano "senza pietà": "Aiutatemi, la mia situazione è molto grave"

I più letti della settimana

  • Piovono filamenti a Foggia: ecco cosa sono

  • Auto si schianta per evitare scontro, autista dell'Ataf presta soccorso ma viene pestato a sangue

  • Arrestato l'uomo che ha picchiato l'autista dell'Ataf: è Carella, personaggio di spicco vicino alla criminalità locale

  • Fuga pericolosa in scooter, via Natola contromano e poi la caduta. Genitore alla polizia: "Ve la faccio pagare"

  • Guida Michelin 2019: l'omino che si lecca i baffi premia quattro ristoranti foggiani

  • Imprenditrice muore nel Foggiano: schiacciata da un muletto in "circostanze anomale"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento