"Aiuto sono a terra, non so chi sono e non riesco a muovermi": polizia salva 34enne in preda ad una crisi depressiva

L’uomo, di 34 anni, a causa della perdita del lavoro aveva più volte manifestato la volontà di porre fine alla propria esistenza. E' stato rintracciato nei pressi del binario ferroviario vicino ad un sottopassaggio della Statale 17

Immagine di repertorio

In preda ad una crisi depressiva, chiama la polizia mentre è riverso su un prato, incapace di muoversi. E' quanto accaduto nella giornata di ieri, a Lucera, dove gli agenti del commissariato cittadino hanno tratto in salvo un uomo.

Il fatto è successo intorno alle 14.30, quando i poliziotti della sala operativa hanno ricevuto la telefonata da parte di un uomo che riferiva di essere riverso a terra in un prato, di non ricordare il proprio nome e di non essere in grado di dire dove si trovasse. L’operatore però ha riconosciuto la voce dell’uomo, che qualche giorno prima aveva contattato telefonicamente il Commissariato per denunciare un furto.

Così, gli agenti della Volante si sono attivati per rintracciare i familiari dell’uomo che, effettivamente, ne lamentavano l’assenza sin dalla mattina, cosa che li aveva messi in allarme. Dalle successive informazioni raccolte è emerso che l’uomo, di 34 anni, a causa della perdita del lavoro era molto depresso e ultimamente aveva più volte manifestato la volontà di porre fine alla propria esistenza. Gli agenti, mantenendo il costante contatto telefonico con l’uomo, cercavano di tranquillizzarlo. Lui, in preda ad una crisi, piangendo, chiedeva aiuto perché non riusciva a muoversi.

Vista la situazione di emergenza, gli agenti hanno avviato le ricerche del malcapitato lungo la strada ferrata, attivando la sirena dell’autovettura di servizio al fine di poterla percepire nel corso del contatto telefonico con l’uomo e per farla percepire allo stesso. Giunti all’altezza del passaggio a livello della zona di San Giusto, l’uomo riferiva di udire il suono della sirena. Le ricerche continuavano in tutta la zona fino a quando il suono della sirena veniva recepito più forte dall’interlocutore.

A quel punto gli agenti hanno continuato a piedi fino a quando nei pressi del binario ferroviario vicino ad un sottopassaggio della S.S.17, trovavano l’uomo riverso a terra. Riscontrate le precarie condizioni di salute del soggetto, è stato richiesto l’intervento del 118 che giungeva sul posto poco dopo per prelevarlo e trasportarlo per le successive cure presso gli Ospedali Riuniti di Foggia. La  caparbietà e professionalità del personale operante ha permesso di trarre in salvo il malcapitato.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Troppi incidenti gravi e mortali, installati autovelox ma "balordi" ne incendiano uno: "Non è una pista di Formula uno"

  • Cronaca

    Colpo di scena sull'agguato al medico di via Vittime Civili, il 'pistolero' cambia versione: "Fu lui ad architettare tutto"

  • Economia

    Spesa pubblica, Foggia prima città del Sud nella classifica di 'Fondazione Etica': dietro Bari, maglia nera Lecce

  • Sport

    La boxe sorride ai Monti Dauni: il nuovo campione italiano dei Superleggeri è Arblin Kaba

I più letti della settimana

  • Incredibile in serie B, il Tar annulla la delibera del Consiglio direttivo. I playout si giocano, ma per il Foggia tutto dipende dal Palermo

  • Violenza inaudita a Foggia: in branco pretendono sesso di gruppo (due minorenni), trans si rifiuta e viene picchiato a sangue

  • Violenza inaudita a Stornara: aggredisce ragazza a morsi, le stacca parte del labbro e le procura gravi lesioni al volto

  • Tragedia nel Foggiano: va nel bosco per tagliare legna, si ferisce ad una coscia e muore dissanguato

  • Kalashnikov pronti all'uso e maschere di silicone: carabinieri sequestrano tutto e sventano un assalto armato

  • Terrore sul Gargano: camion precipita in una scarpata e prende fuoco

Torna su
FoggiaToday è in caricamento