Pronuncia frasi sconnesse, capotreno se ne accorge e chiama la Polfer: la donna si era allontanata da casa

Dall’inizio dell’anno, gli agenti del Compartimento Polizia Ferroviaria hanno rintracciato nel complesso 17 persone, di cui 12 minori

Immagine di repertorio

Continuano gli interventi  degli agenti della Polizia Ferroviaria che, in stazione oppure a bordo treno, rintracciano persone con disagio psichico. In particolare, negli ultimi giorni, tramite la segnalazione di un capotreno, è stata rintracciata una donna, della provincia di Foggia, che pronunciava frasi sconnesse.

Gli agenti hanno instaurato, con non poche difficoltà, un dialogo con la donna, attuando la buona pratica “S.O.S. disagio psichico”, riuscendo a contattare la famiglia, da cui si era allontanata eludendo il controllo. Dall’inizio dell’anno, gli agenti del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Puglia, la Basilicata ed il Molise hanno rintracciato nel complesso 17 persone, di cui 12 minori.

Potrebbe interessarti

  • Peschici, un paradiso rovinato dal degrado: "L'inciviltà regna sovrana e subiamo i postumi delle notti brave"

I più letti della settimana

  • "Rara e dubbia presentazione clinica" del nascituro. La direzione del 'Riuniti' precisa: "Nessun abbaglio, adottata la corretta procedura"

  • Incredibile agli Ospedali Riuniti di Foggia: medici sbagliano il sesso di un neonato, genitori sotto shock

  • Dramma sfiorato a Peschici: rischia di soffocare al ristorante, salvato da un turista. "Maurizio, sei un eroe!"

  • Incidente mortale: 20enne perde la vita in un terribile scontro frontale, nove persone ferite

  • Rissa di Ferragosto in pieno centro: scoppia lite tra due uomini, uno si scaglia contro gli agenti. Arrestato

  • Grave incidente stradale tra Trinitapoli e Cerignola, scontro tra due auto: un morto

Torna su
FoggiaToday è in caricamento