Pronuncia frasi sconnesse, capotreno se ne accorge e chiama la Polfer: la donna si era allontanata da casa

Dall’inizio dell’anno, gli agenti del Compartimento Polizia Ferroviaria hanno rintracciato nel complesso 17 persone, di cui 12 minori

Immagine di repertorio

Continuano gli interventi  degli agenti della Polizia Ferroviaria che, in stazione oppure a bordo treno, rintracciano persone con disagio psichico. In particolare, negli ultimi giorni, tramite la segnalazione di un capotreno, è stata rintracciata una donna, della provincia di Foggia, che pronunciava frasi sconnesse.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli agenti hanno instaurato, con non poche difficoltà, un dialogo con la donna, attuando la buona pratica “S.O.S. disagio psichico”, riuscendo a contattare la famiglia, da cui si era allontanata eludendo il controllo. Dall’inizio dell’anno, gli agenti del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Puglia, la Basilicata ed il Molise hanno rintracciato nel complesso 17 persone, di cui 12 minori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Coronavirus: zero contagi e zero morti in provincia di Foggia

  • Il gruppo Amadori vende azienda del Foggiano per 30 milioni. I nuovi proprietari sono le 'Fattorie Garofalo' di Capua

Torna su
FoggiaToday è in caricamento