Piergiorgio Di Tullio, il medico guarito da una malattia che vuole ridare lustro al Parco San Felice

Il medico del reparto di Oncologia degli Ospedali Riuniti guarito da una brutta malattia che lo ha costretto ad andare a Bologna a curarsi, presiederà l’associazione ‘Amici del Parco’

Piergiorgio Di Tullio

Sarà Piergiorgio Di Tullio a presiedere la neonata associazione ‘Amici del Parco’ che supporterà l'ATS promotrice di Parcocittà, il progetto di riqualificazione di Parco San Felice. Un gruppo di volontari - 42 i soci attualmente - ha deciso di spendersi in prima persona per sostenere la più grande iniziativa di recupero del più importante polmone verde cittadino. A presiederla è il medico e foggiano doc, residente proprio nel quartiere dove si trova Parco San Felice.

CHI E’ PIERGIORGIO DI TULLIO. Dopo aver completato gli studi del liceo scopre di avere una brutta malattia che lo costringe ad andare a Bologna a curarsi. Lì rimarrà per circa 15 anni, con la consapevolezza che tutto sarebbe finito. Ma Piergiorgio non si arrende, e la cura ha la meglio sulla malattia. Guarisce, e decide di intraprendere gli studi in un settore che gli avrebbe permesso di aiutare lui gli altri: Medicina. Diventa così medico, si sposa e ha dei figli, e coglie l'opportunità, dopo qualche anno, di ritornare nella sua terra dove oggi è dirigente medico nel reparto di Oncologia degli Ospedali Riuniti.

Queste le parole del medico foggiano: “Ho sempre sognato di fare il medico nella mia città, e dal primo giugno eccomi qui dopo esperienze come quella che ho vissuto io vedi le cose in maniera diversa. Ho cercato di portare a Foggia ciò che ho imparato a Bologna, ma anche il mio vissuto. Perché  crediamo che proprio dalla voglia di cambiare le cose si possa modificare la stasi di questa città". Ed è da questa voglia di impegnarsi per la propria terra che nasce l'impegno con ‘Amici del Parco’”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

Torna su
FoggiaToday è in caricamento