Il Comune di San Severo si attiva contro il randagismo: "Sterilizzazione di massa"

L'assessore Lino Albanese: "Per incrementare le sterilizzazioni abbiamo invitato i veterinari a convenzionarsi con il Comune per incrementare le attività di sterilizzazione". Potenziati i controlli sui cani di proprietà

Al via il piano dell'Amministrazione comunale per combattere il fenomeno del randagismo in città. La giunta comunale guidata dal sindaco Francesco Miglio ha infatti avviato una serie di iniziative finalizzate alla sterilizzazione di massa della popolazione canina e a controlli serrati sui cani di proprietà.

“Il randagismo – spiega l'assessore con delega al randagismo, Lino Albanese – può essere combattuto solo attraverso la sterilizzazione di tutti i cani sul territorio. Per incrementare le sterilizzazioni abbiamo invitato, quindi, i veterinari dotati di un idoneo laboratorio a convenzionarsi con il Comune di San Severo per incrementare le attività di sterilizzazione dei cani di proprietà con la priorità verso i cani padronali presenti nelle campagne oltre che per effettuare interventi su cani feriti che necessita di cure e interventi sanitari”.

Le tariffe da applicarsi alle prestazioni medico veterinarie saranno calcolate applicando l'onorario minimo in dicato dallo “Studio indicativo sui compensi” redatto dal FNOVI (Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani). Quindi tutti i veterinari dotati di idoneo laboratorio potranno convenzionarsi con il Comune di San Severo secondo lo schema di convenzione approvato dalla giunta e pubblicato all’indirizzo internet della stazione appaltante: www.comune.san-severo.fg.it - Albo Pretorio - Categoria: Avvisi Pubblici.

I veterinari interessati possono contattare l'Ufficio “Ambiente e Sviluppo Sostenibile” – Area VI, sito in San Severo alla Via Martiri di Cefalonia dalle 9 alle 14 dal lunedì̀ al venerdì̀ e dalle 16.00 alle 19.00 il lunedì̀ e il mercoledì̀. “Inviteremo inoltre – continua l'assessore Lino Albanese - le associazioni iscritte all'Albo regionale ai sensi dell’art.13 della L.R. 12/1995, a convenzionarsi con il Comune di San Severo per incrementare le attività di cattura dei cani randagi senza microchips. In questo caso gli oneri per l’accalappiamento di cani randagi sono a carico delle Asl”.

L'amministrazione comunale ha infine affidato alla polizia municipale una campagna di controllo verso i detentori di cani al fine di sanzionare i proprietari che non abbiano provveduto a comunicare la detenzione dei cani alla ASL per la registrazione nell’anagrafe canina ed eventuali variazioni della detenzione, la cessione definitiva, la scomparsa, la morte del cane entro quindici giorni dall'avvenimento ex art. 3 L.R. 12/1995.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento