Badante foggiana ruba argenteria di un'anziana e poi la rivende a un 'Compro oro'

Pescara: derubata in casa dell’argenteria dalla nuova badante. La Polizia di Stato ritrova e restituisce il maltolto.

Foto di repertorio da (LeccePrima)

Con l’accusa di aver sottratto l’argenteria ad un’anziana donna, peraltro afflitta da condizione di infermità, cui faceva da badante, una 59enne originaria della provincia di Foggia è stata denunciata dalla Polizia di Stato nella giornata di ieri.

La donna, poche settimane fa, era stata chiamata a sostituire la badante di fiducia della famiglia, temporaneamente rientrata in Romania, prendendo servizio presso l’abitazione dell’anziana. La figlia di quest’ultima, che abita in un appartamento attiguo, nel far visita alla madre all’inizio di luglio, aveva notato la mancanza di diversi pezzi d’argenteria, solitamente collocati sull’arredo dell’abitazione e, sospettando della neo assunta, aveva richiesto l’intervento della Squadra Volante.

Nella circostanza la badante aveva però negato nella maniera più assoluta di avere responsabilità nella sparizione, reagendo in malo modo ed abbandonando definitivamente quella casa. La figlia della derubata sporgeva quindi formale denuncia in Questura, ribadendo il fatto che l’unica persona ad essere in possesso delle chiavi di casa della madre era, per l’appunto, la “nuova” badante.

Nella giornata di ieri gli agenti della Squadra Mobile in forza alla sezione “reati contro il patrimonio”, rintracciavano la 59 enne presso la sua abitazione.

La donna, mostrandosi pentita, confessava il furto, motivato da necessità economiche. Indicava agli agenti un esercente “Compro Oro” cui aveva venduto la refurtiva, il quale confermava che effettivamente, in perfetta buona fede, in due distinte occasioni, tra la fine di giugno e l’inizio di luglio, aveva acquistato dalla donna (che aveva provveduto peraltro ad identificare, registrando l’operazione secondo quanto previsto in materia dalla normativa di settore) diversi pezzi di argenteria, pagandoli poco più di 800 euro.

Tutta la refurtiva veniva quindi recuperata e restituita alla legittima proprietaria, mentre l’autrice del furto è stata denunciata dagli agenti della Squadra Mobile alla Procura della Repubblica.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Manfredonia, escheriacoli ed enterococchi in mare: scatta il divieto (temporaneo) di balneazione

  • Incidenti stradali

    Incidente mortale sulla 693: investito vigile urbano in servizio, è in prognosi riservata

  • Incidenti stradali

    Ultimo saluto a Liliana, Daniela e Domenico: il Comune di Torremaggiore proclama il lutto cittadino

  • Attualità

    Eternit abbandonato in strada da un mese. Passa il tempo, nessuno lo rimuove...

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla 693, coinvolti due camper e un suv: 3 morti

  • Terremoto, forte scossa in Molise: trema anche la provincia di Foggia

  • Cade in acqua e rischia di annegare: bambina di due anni ricoverata in ospedale

  • Giallo nelle campagne del Gargano: trovato morto agricoltore, disposta l'autopsia

  • Foto e chat bollenti, il vescovo sostituisce il parroco dello scandalo: a Candela arriva padre Michele Centola

  • Incidente mortale sulla 693: investito vigile urbano in servizio, è in prognosi riservata

Torna su
FoggiaToday è in caricamento