homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Omicidio ad Ascoli Satriano, identificata la vittima: è il 41enne Pasquale Del Grosso

Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, l'uomo sarebbe rimasto vittima di un agguato avvenuto lungo la provinciale 105. Dopo la pioggia di pallettoni, l'auto è stata spostata e bruciata per calcellare eventuali tracce

Foto Roberto D'Agostino

E’ Pasquale Del Grosso, 41enne di Ordona, la vittima del primo omicidio dell’anno, avvenuto nella serata di ieri, nelle campagne di Ascoli Satriano. Il corpo, completamente carbonizzato, è stato ritrovato dai carabinieri della Compagnia di Foggia riverso nella carcassa di quella che era la sua Lancia Thema, anch’essa completamente distrutta nel rogo appiccato - verosimilmente - per cancellare ogni eventuale traccia di quanto accaduto poco prima.

Secondo una prima e sommaria ricostruzione dell’accaduto, infatti, l’auto di Del Grosso sarebbe stata raggiunta e affiancata, lungo la provinciale 105, da un altro mezzo dal quale sarebbe partita una raffica di colpi di arma da fuoco. Del Grosso non era solo al momento dell'agguato: sul lato passeggero della sua Thema vi era un’altra persona che, sfuggita all’imboscata, avrebbe poi allertato i carabinieri. Una testimonianza che ha permesso anche il celere riconoscimento del cadavere.

Giunti sul posto, i militari hanno repertato, sulla direttrice Foggia - Ascoli, solo copiose tracce di sangue e due cartucce di fucile. Per ritrovare l’auto con all’interno il cadavere del 41enne, infatti, i militari si sono dovuti inoltrare nella campagna ascolana per circa 800-900 metri, laddove i killer avrebbero successivamente portato l’auto per appiccarvi il fuoco. Sposato, Del Grosso gestiva un autoparco a Carapelle.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Sport

      La boxe parla foggiano. Andrea Scarpa sul tetto del mondo: suo il titolo Wbc dei superleggeri

    • Politica

      Reinserimento sociale e recupero delle aree degradate. Al via i lavori di pubblica utilità

    • Politica

      Da Maniero un altro attacco all'Amministrazione: "Lotta all'illegalità affrontata con faciloneria"

    • Cronaca

      Scatta a Vieste l'operazione "Spiagge libere".Tolleranza zero sull'abusivismo commerciale

    I più letti della settimana

    • Seminano il panico in viale XXIV maggio: fermati aggrediscono polizia con calci e pugni

    • Abusava sessualmente dei bambini, girava foto e video porno: arrestato ‘Don Gianni’

    • Incidente stradale in Corso del Mezzogiorno, lo scontro vicino il pastificio 'Tamma'

    • Ladri svaligiano gioielleria: un passante fa lo gnorri, un altro se ne va con un orologio

    • Gli spaccano bottiglia in testa e gli portano via il cellullare: la rapina nei pressi della villa

    • Lite furibonde tra coniugi, vicini chiamano il 113: polizia mette fine ad anni di violenze

    Torna su
    FoggiaToday è in caricamento