Foggia dà il benvenuto a Paolo Sirna, da oggi il nuovo questore della Capitanata

Nella lunga stagione delle faide mafiose sui Nebrodi ha collaborato per l’operazione “Mare Nostrum” che sfociò nell’esecuzione di oltre 500 provvedimenti, tra arresti e denunce, contro i capimafia ed i gregari dei clan di Barcellona e Tortorici

Paolo Sirna

Questa mattina si è insediato il nuovo Questore della Provincia di Foggia, dott. Paolo Sirna. Originario di Capo d’Orlando, lascia il suo incarico di dirigente del compartimento Polfer di Bari.

Sposato con due figlie, Sirna è nella Polizia di Stato dal 1988. Nella Questura di Agrigento ha svolto l’incarico di vicario del Questore della città dei Templi per poi trasferirsi a Perugia e ricoprire lo stesso ruolo. E’ primo dirigente della Polizia di Stato dal 2006. E’ stato Capo della Squadra mobile di Messina e ha diretto i commissariati di polizia di Sant’Agata di Militello e Barcellona Pozzo di Gotto.

Nella lunga stagione delle faide mafiose sui Nebrodi ha collaborato per l’operazione “Mare Nostrum” che sfociò nell’esecuzione di oltre 500 provvedimenti, tra arresti e denunce, contro i capimafia ed i gregari dei clan di Barcellona e Tortorici ed è stato tra i principali esponenti nella lotta al racket delle estorsioni a Capo d’Orlando con la ribellione dei commercianti e la nascita dell’A.C.I.O. (Associazione di commercianti ed imprenditori orlandini – aderenti alla FAI, federazione delle associazioni antiracket e antiusura italiane ).

Tra gli incarichi ricoperti anche quelli di dirigente della Sezione omicidi presso la Squadra Mobile di Reggio Calabria. Oltre alle importanti indagini di contrasto alla criminalità mafiosa calabrese e siciliana, Paolo Sirna ha partecipato alla gestione di Grandi Eventi di Ordine Pubblico tra cui il G8 del 2009 a L’Aquila e la visita di Papa Francesco a Lampedusa nell’estate del 2013. Dal 7 settembre 2015 ha ricoperto l’incarico di Questore di Matera sino all’agosto 2018 allorquando ha assunto la dirigenza del Compartimento Polfer.

Potrebbe interessarti

  • Il fascino di Càlena, l'abbazia sul Gargano dove si narra vi sia custodito il tesoro di Barbarossa

  • La grotta di San Michele che si specchia sul lago di Varano, un luogo suggestivo che trasmette una sensazione di pace

  • Colon irritabile: cos'è, sintomi e possibili cause

  • Arredare casa: le 5 piante da interno che non hanno bisogno di luce

I più letti della settimana

  • Francesco Ginese non ce l'ha fatta: è morto a Roma

  • Tragedia nelle acque del Gargano: bagnante muore annegato

  • Tragedia alle porte di Foggia, violento impatto tra un furgone e una moto: c'è una vittima

  • Tutta Foggia è con Francesco, che lotta tra la vita e la morte: si è reciso l'arteria femorale mentre scavalcava un cancello

  • Tragedia nel Foggiano: morta 11enne, genitori ricoverati in gravi condizioni a San Giovanni Rotondo

  • Foggia in lacrime per la tragica morte di Francesco: "Addio amico mio, non doveva finire così!"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento