Ordona, a fuoco la Mercedes di un autotrasportatore in via Micca: incendio doloso

Sull'accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri: quasi certamente si tratta di un incendio di natura dolosa riconducibile a questioni di natura privata. La zona non è dotata di telecamere per la videosorveglianza

Immagine di repertorio

Un incendio ha danneggiato la scorsa notte, ad Ordona, un'auto parcheggiata in strada in via Pietro Micca. Il fatto è successo poco dopo la mezzanotte e mezza: a bruciare è stata la Mercedes Classe A di proprietà di un autotrasportatore 53enne del posto. E' stato lo stesso proprietario ad accorgersi di quanto stesse accadendo e a tentare, per primo, di spegnere le fiamme. Sull'accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri: quasi certamente si tratta di un incendio di natura dolosa riconducibile a questioni di natura privata. La zona non è dotata di telecamere per la videosorveglianza. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Io a un passo dalla morte, poi sono arrivati loro e mi hanno ridato la vita: grazie di cuore!

  • Cronaca

    Per indebolire la criminalità foggiana la strategia è puntare al "tesoro"

  • Cronaca

    Criminali nella rete della "Squadra Stato": fratelli Baffino al tappeto, sequestrati beni dei sodali del clan Romito

  • Cronaca

    Momento delicato per la Capitanata, arriva il capo della polizia Franco Gabrielli: "Grande segnale di attenzione"

I più letti della settimana

  • Due morti e un ferito sulla Statale 16: il terribile scontro tra Foggia e San Severo

  • Incidente stradale a Cerignola, identificate le giovani vittime: hanno 16 e 18 anni

  • Giovanissimi morti nell'incidente di via dei Mandorli: ai domiciliari 22enne, risponderà di omicidio stradale

  • Terribile incidente stradale, a Cerignola: scontro in via dei Mandorli, due le vittime

  • Giovanissime vite spezzate, lutto cittadino a Cerignola: "Colpita duramente la comunità"

  • Oggi l'ultimo saluto ad Agostino e Aurora. L'avv. Assumma: "Il conducente rischia fino a 18 anni"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento