Clonavano carte di credito: quattro denunciati dalla Guardia di Finanza

Si tratta di tre uomini originari di Cerignola e uno di Trinitapoli. Le denunce sono giunte, al termine delle perquisizioni che hanno rivelato la presenza di apparecchiature elettroniche e computer adibiti alla clonazione

E' di quattro denunce per associazione a delinquere finalizzata alla frode informatica, il bilancio dell'operazione della Guradia di Finanza del Nucleo di Polizia Tributaria di Bari, che lo scorso 29 luglio ha sgominato una banda dedita alla clonazione delle carte di credito. 

L'operazione, denominata "Fuel Card" si è sviluppata al termine di diverse perquisizioni locali e personali nei confronti dei quattro soggetti. 

Nel corso di tali perquisizioni sono state rinvenute apparecchiature elettroniche (skimmer ed altri dispositivi), computer adibiti alla clonazione, nonché numerose carte già pronte per l’uso e numerosissime carte “vergini” pronte per essere duplicate.

I membri della banda, tre originari di Cerignola, uno di Trinitapoli, sono stati denunciati per associazione a delinquere (art. 416) finalizzata alla frode informatica (640 ter). 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • In fuga su una Ferrari rubata lungo la Statale 16: polizia insegue la 'rossa' da 140mila euro, ladro scende e scappa

Torna su
FoggiaToday è in caricamento