Occultavano fucili nei boschi e andavano a caccia di notte nel Parco del Gargano

Due persone di Vico del Gargano sono state fermate e denunciate dagli agenti della forestale della Foresta Umbra e di Peschici

I fucili sequestrati

A seguito di una mirata attività di contrasto al bracconaggio nel Parco Nazionale del Gargano, inizialmente impostata sull'acquisizione di informazioni riservate e poi condotta attraverso l'attenta ispezione dei luoghi, con appostamenti notturni e anche con l'ausilio di apparecchi  di fotoripresa, gli uomini della forestale dei comandi di stazione della Foresta Umbra e di Peschici hanno fermato e denunciato due persone e sequestrato tre fucili con le relative munizioni caricate a palla e a pallettoni.

CACCIATORI IN AZIONE DI NOTTE: IL VIDEO

Uno dei due, un cinquantenne del luogo, utilizzava un fucile con la matricola abrasa che veniva occultato nei boschi, in un nascondiglio ricavato con un pezzo di tubo abilmente sistemato nel corpo di un muro a secco, eludendo così gli ordinari controlli effettuati sulle strade dell'area protetta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 90, incidente mortale tra Foggia e Orsara: due vittime nello scontro tra un pullman e un'auto

  • Cadavere carbonizzato con un buco in testa: è dell'uomo scomparso a San Severo, non si esclude l'ipotesi omicidio

  • Scossa di terremoto in provincia di Foggia: l'epicentro a Carpino sul Gargano, il sisma di magnitudo 3.6

  • Bomba a Foggia: colpito 'Il Sorriso di Stefano' di Vigilante, all'interno ragazza avverte malore

  • Cacciatori tendono la trappola ai ladri di moto: in quattro tornano per recuperarle, ma vengono beccati e arrestati

  • Bombe ed estorsioni, quattro arresti a Foggia. Sequestrati 11 ordigni e 'l'agenda' con nomi e cifre

Torna su
FoggiaToday è in caricamento