'Cugini coltelli', ucciso nel Lodigiano 29enne di Cerignola: fermata una guardia giurata

Sarebbe stato fermato a Milano, a casa della sorella, il presunto killer che nella serata di sabato 10 agosto ha ucciso a Tavazzano (Lodi) Amato Di Paola, originario di Cerignola. Alla base, pare, la gelosia

Sarebbe stato fermato a Milano, a casa della sorella, il presunto killer che nella serata di sabato 10 agosto ha ucciso a Tavazzano (Lodi) Amato Di Paola, ragazzo di 29 anni, originario di Cerignola. 

In manette una guardia giurata: Sebastian Ganci, arrestato dagli agenti delle volanti. Sarebbe stata la sorella a chiamare il 112 dicendo che il fratello aveva fatto "una cazzata". Vittima e presunto killer sarebbero legati da legami di parentela, più nello specifico sarebbero cugini. Il delitto pare che sia maturato in seguito alla gelosia e alla rivalità per una donna romena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel Foggiano: ucciso 'Fic secc', noto esponente della criminalità garganica

  • Dramma a Cerignola: spara e uccide la vicina, ferisce la moglie e poi si toglie la vita

  • Spaventoso schianto sulla A16, perde il controllo dell'auto e si ribalta: l'uomo alla guida è di Foggia

  • Madre urla disperata, bimbo rischia di soffocare con un pezzo di wurstel: autista soccorritore del 118 gli salva la vita

  • Terribile incidente stradale, auto a forte velocità investe ragazzo: "È molto grave, preghiamo per lui"

  • Incidente stradale nel Foggiano: si ribalta mezzo, grave il conducente rimasto incastrato e liberato dai vigili del fuoco

Torna su
FoggiaToday è in caricamento