Spara e uccide ladro: per i giudici è omicidio volontario, imprenditore agricolo condannato a 6 anni (2 mesi e 20 giorni)

Michele Marcese, imprenditore agricolo di Castelluccio Valmaggiore, è stato condannato per l'omicidio di Antonio Diciomma, il ladro che nell'agosto 2015 era stato sorpreso dall'uomo nella sua proprietà

Il luogo dell'omicidio

E’ stato condannato sei anni, due mesi e 20 giorni di reclusione Michele Marchese, l’imprenditore agricolo di Castelluccio Valmaggiore che il 26 agosto 2015 sparò ad Antonio Diciomma, cerignolano, che si era introdotto furtivamente nella sua azienda agricola.  

Lo ha deciso la Corte d’Asisse di Bari, dinanzi alla quale si è celebrato un nuovo processo dopo che la Cazzazione,  nel marzo scorso, aveva annullato tutto per vizi procedurali rinviando il tutto alla celebrazione di un nuovo processo.

L’accusa aveva chiesto dieci anni. I giudici hanno ritenuto l’atto di Marchese omicidio volontario. Secondo i verdetti emessi dai giudici di Foggia e Bari tra il 2017 e il 2018, infatti, fu omicidio colposo: l’imprenditore agricolo sparò “alla cieca” contro lo sconosciuto introdottosi nella sua proprietà, senza alcuna intenzione di colpirlo, condannandolo ad un anno, pena sospesa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A sostegno di Marchese nacque nel 2015 anche un Comitato spontaneo di agricoltori con l’obiettivo di raccogliere fondi per la battaglia legale dell’imprenditore: “E’ stato costretto a difendersi, noi non lo lasciamo solo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Coronavirus: le persone con il gruppo sanguigno A sviluppano sintomatologie più gravi, gruppo 0 è più protetto

  • Omicidio a Cerignola: uccisa donna di 41 anni in via Fabriano, il marito il principale indiziato del delitto

  • "Il botto è stato tremendo". Carabinieri evitano il linciaggio di due giovani, nel tamponamento ferito un bambino

  • Violenza sessuale su ragazza di 20 anni. Il racconto tra le lacrime: "Mi teneva così stretta che non riuscivo a liberarmi"

  • A Vieste l'alloggio è gratis: appartamento fronte mare in cambio di 5 ore al giorno con i cani dell'oasi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento