Occupazione sede associazioni disabili, Prc: “Si faccia luce sui mandanti”

Per il segretario del circolo "Che Guevara" le occupazioni abusive rappresentano solamente "l'esistenza di una cultura della sopraffazione e della prepotenza che non ha eguali"

Davanti la sede occupata

Per il segretario del circolo “Che Guevara” del Prc, l’occupazione della sede delle associazioni “Superamento Handicap” e “Le ragioni del cuore” è in continuità con le occupazioni, fallite, delle case della legge Gozzini e delle case di proprietà del Comune di via Einaudi “non rappresentano le ragioni di chi reclama una casa ad affitto calmierato, non rappresentano il disagio di chi vive in container o grotte, rappresentano solamente l’esistenza di una cultura della sopraffazione e della prepotenza che non ha eguali”

Appunto “di una forma di pressione che vuole sopraffare il diritto di chi da anni attende una risposta alla richiesta di case ad affitto sostenibile. E’ questo l’obbiettivo inconfessato di chi si nasconde dietro le occupazioni abusive, di chi vuole continuare a perpetrare la politica della raccomandazione, del sopruso e dell’illegalità” aggiunge Cislaghi.

"Non è un caso che le occupazioni abusive di alloggi pubblici siano riprese in questo ultimo anno perché - prosegue - per la prima volta dopo anni, l’amministrazione comunale riesce a ottenere le case promesse in pagamento per i terreni ceduti agli imprenditori edili e si avvicina la data di consegna allo IACP dei 72 alloggi in costruzione.  

E’ a questo patrimonio edilizio, destinato a calmierare gli affitti in città, che punta chi vuole riportare nell’illegalità la gestione dell’emergenza abitativa.

"Chiediamo alla magistratura e alle forze dell’ordine di intervenire per ripristinare la legalità e la sicurezza restituendo alle associazioni i locali occupati abusivamente avviando anche una inchiesta che faccia luce sui mandanti di queste azioni illegali.

Chiediamo a tutta la classe politica, a partire dai partiti di maggioranza che sostengono la giunta Mongelli, di condannare le occupazioni abusive di alloggi pubblici e/o di locali usati per fornire servizi alla comunità e di approntare un bando che fissi i contorni dell’emergenza abitativa partendo dalle delibere di consiglio comunale che individuano prioritario eliminare i container, le baracche e le grotte abitate dallo scenario urbano” conclude

 

 

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla A14 nel Foggiano: morto intrappolato tra le fiamme il conducente di un camion

  • Tragedia alle porte di Foggia: violento schianto contro il muro di una villa, muore 50enne di Orsara

  • Tragedia sfiorata in mare: madre e figlio rischiano di annegare, militare si lancia in acqua e li salva

  • Il tuffo in mare, il malore e la morte: annega a Vieste Rossano Cochis, braccio destro di Vallanzasca detto 'Nanu'

  • Incidente sulla Statale 16, scontro frontale tra due auto: cinque feriti

  • Morsa da un rettile mentre è al lavoro nei campi. Corsa in ospedale per una giovane bracciante: "Era sopraffatta dal dolore"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento