Psicosi Coronavirus, titolare di un negozio rientrato dalla Cina tranquillizza tutti: "Sto in casa 15 giorni e poi riapro"

La saracinesca della Sartoria Lisa Prontomoda di viale Colombo a Foggia è abbassata e il titolare affida a questo cartello il messaggio ai suoi clienti

"Sono rientrato in Italia giorno 06/02/2020 ma per maggiore tranquillità di tutti riapro giorno 21/02/2020 (dopo 15 giorni di permanenza a casa). A presto!".

La saracinesca della Sartoria Lisa Prontomoda di viale Colombo a Foggia è abbassata e il titolare affida a questo cartello il messaggio ai suoi clienti. A gennaio era tornato a casa per il Capodanno cinese. Oltre ad effettuare riparazioni sartoriali, vende abbigliamento e bigiotteria. Sorpresi gli avventori davanti alla serranda calata di un'attività che di norma osserva orario continuato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il titolare del negozio ha preferito chiudere ben oltre il limite massimo di precauzione dei 14 giorni considerati il tempo di incubazione del Coronavirus

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia alle porte di Foggia: violento schianto contro il muro di una villa, muore 50enne di Orsara

  • Tragedia sfiorata in mare: madre e figlio rischiano di annegare, militare si lancia in acqua e li salva

  • Il tuffo in mare, il malore e la morte: annega a Vieste Rossano Cochis, braccio destro di Vallanzasca detto 'Nanu'

  • Bomba d'acqua e grandine su Foggia, auto intrappolate nel sottopasso. Su FB: "Un quarto d'ora di paura"

  • Incidente sulla Statale 16, scontro frontale tra due auto: cinque feriti

  • Sorpresi a ballare in 800 in un locale, erano tutti ammassati e senza mascherina: sospesa attività a Borgo Cervaro

Torna su
FoggiaToday è in caricamento