Imbratta i muri di un condominio, rincorso e acciuffato dai poliziotti trova una scusa: "E' che mi piace disegnare"

Un 22enne foggiano è stato denunciato per il reato di danneggiamento aggravato. Era stato sorpreso nel sottopassaggio condominiale di Vico Sirio

Vico Sirio

Questa mattina i poliziotti delle Volanti di Foggia, nel corso di un servizio di prevenzione e controllo del territorio, dopo un intervento in Piazza Mercato, mentre transitavano in Vico Sirio, hanno notato nei pressi del sottopassaggio condominiale un ragazzo con uno zainetto sulle spalle, intento ad imbrattare i muri del sottopassaggio.

Alla vista degli agenti il ragazzo è scappato in via Manzoni, è stato raggiunto poco dopo in via Catalano. Il giovane sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di tre bombolette spray che venivano immediatamente sequestrate. Si è giustificato dicendo che gli piace disegnare. 

Il 22enne è stato denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica per il reato di danneggiamento aggravato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Coronavirus: le persone con il gruppo sanguigno A sviluppano sintomatologie più gravi, gruppo 0 è più protetto

  • Palpeggia, solleva e stringe a sè ragazza in via Sabotino. Interviene la polizia. Cittadino denuncia: "Siamo stanchi"

  • "Il botto è stato tremendo". Carabinieri evitano il linciaggio di due giovani, nel tamponamento ferito un bambino

  • Violenza sessuale su ragazza di 20 anni. Il racconto tra le lacrime: "Mi teneva così stretta che non riuscivo a liberarmi"

  • Uomo scomparso a Foggia, da 24 ore non si hanno più notizie. I familiari: "Aiutateci a ritrovarlo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento