Addio a Domenico Norcia, lo scultore della statua di San Pio immersa nelle acque delle Tremiti

Nativo di Panni, ma foggiano di adozione, è stato tra i più apprezzati artisti del territorio. Tante le opere realizzate, ma la più nota fu quella del santo con le stimmate realizzata nel 1998, adagiata sui fondali del mare delle Tremit

La statua di Padre Pio

Il Presidente, il Consiglio di Amministrazione e l’Organo di Indirizzo della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia esprimono il più profondo rammarico per la scomparsa di Domenico Norcia, artista e scultore tra i più apprezzati del territorio. Risale al dicembre scorso l’ultimo grande successo del maestro Norcia: negli ultimi giorni del 2016 fu chiamato a partecipare alla mostra “Genius loci”, dove fu inserito tra i cinquanta artisti pugliesi che meglio avevano espresso gli aspetti identitari della nostra regione.

Nel marzo 2016 la Fondazione aveva dedicato allo scultore originario di Panni un’importante mostra antologica organizzata per rendere omaggio ai cinquant'anni di attività, percorsi con originalità e spiccata sensibilità insieme ad un pezzo significativo della vicenda artistica italiana. Domenico Norcia era nato a Panni nel 1939. Aveva frequentato l'Istituto Statale d'Arte di Bari e quello di Napoli, dove si era diplomato e dove aveva stabilito contatti formativi con personalità di rilievo del mondo artistico e culturale partenopeo, come lo scultore Augusto Perez e il pittore Carmine Adamo.

Abilitato all'insegnamento di materie artistiche, è stato anche docente di "Modellistica" presso l'Istituto Statale d'Arte di Foggia. Aveva iniziato ad esporre giovanissimo in importanti rassegne, presentando sia dipinti che sculture. Ben presto, tuttavia, sarà principalmente attraverso la scultura che darà forma alla sua creatività, ricevendo immediati consensi. Premiato a Napoli alla Rassegna internazionale "Italia 1961", presenterà con sempre maggiore frequenza le sue sculture in mostre personali sia in Italia che all'estero, con l'apprezzamento dei maggiori critici, che sottolineano la sua capacità di stilizzare e coniugare figurazione ed astrazione dando "musicalità plastica e vibrazioni al modellato".

Ai numerosi riconoscimenti (Premio Pontano, Napoli, 1977; Premio Mastro d'oro, Fabriano, 1981; Rassegna Arti Figurative, Caramanico Terme, 1981) seguono importanti commesse pubbliche e private per la realizzazione di monumenti, busti, rilievi, medaglie, tra cui ricordiamo: Monumento ai Caduti, Carapelle (1979), Monumento a S. Francesco Antonio Fasani, Lucera (1982), Ritratto di Donato Menichella, busto in bronzo, Banca d'Italia, Roma (1990), Ritratto di Alberto Beneduce, busto in bronzo, IRI, Roma (1992), Ritratto di Francesco Ricciardi, busto in bronzo, Università degli Studi di Foggia (1993), Monumento a Donato Menichella, Biccari (1994), Monumento a Padre Pio da Pietrelcina, fondali Isole Tremiti (1998), La Libertà in cammino, Provincia di Foggia, Foggia (1999), Monumento a Giovanni Paolo II, Poliambulatorio, S. Giovanni Rotondo (2006).

Il cordoglio del sindaco Landella

“Oggi la città di Foggia piange la scomparsa di Domenico Norcia, noto ed apprezzato scultore. Pur nativo di Panni, Norcia era foggiano d'adozione sin dagli anni '70 e rendeva lustro alla nostra città con le sue straordinarie capacità artistiche”, il commento del sindaco di Foggia Franco Landella.

“Le tantissime committenze di enti e istituzioni pubblici, ma anche di privati, erano gli attestati della diffusa stima di cui godeva. Ma a me piace particolarmente ricordare il suo monumento a Padre Pio che nel 1998 venne adagiato sui fondali del mare delle Isole Tremiti, a cura della Provincia di Foggia, per celebrare il frate di Pietrelcina poi proclamato santo: bellissimo per la indubbia perizia del maestro ma anche per la suggestiva collocazione scelta per ospitarlo. “Abbiamo perso un grande protagonista della scultura degli ultimi 40 anni ma, per fortuna, resteranno anche nel nostro territorio tante splendide testimonianze materiali della sua eccellenza artistica". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scacco al clan: maxi operazione antimafia di Carabinieri e Cacciatori, 50 arresti (anche a Foggia e Cerignola)

  • Mamma 'scatenata', in auto con i figli minori forza posto di blocco e avvia pericoloso inseguimento

  • Mafia garganica: catturato alle Canarie 'U meticcio', è rientrato in Italia dopo l'arresto del blitz 'Neve di Marzo'

  • Ultim'Ora | Traffico di droga, colpito il 'Clan dei Montanari': blitz di polizia e finanza, 24 arresti

  • Aggredito il consigliere comunale Massimiliano Di Fonso: picchiato da 5 uomini, finisce in ospedale

  • Ladri di olive in azione, dipendenti del frantoio fingono di non accorgersene. Irrompono i carabinieri, un arresto e furto sventato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento