Operaio morto schiacciato da una balla di fieno, imputati rinviati a giudizio per omicidio colposo. L'avv. Sodrio: "Dimostreremo loro innocenza"

La tragedia, in cui ha perso la vita Michele Tarallo, è avvenuta il 24 ottobre in un'azienda agricola di Arpinova. Le precisazioni dell'avv. Michele Sodrio, legale di Pompa e Conte

Morte Michele Tarallo

La Procura della Repubblica di Foggia ha richiesto il rinvio a giudizio per omicidio colposo nei confronti di Saverio Conte e Luigi Pompa, rispettivamente dipendente alla guida del muletto e datore di lavoro dell'omonima azienda agricola in località Arpinova a Foggia, al cui interno il 24 ottobre 2018 ha perso la vita Michele Tarallo, l'operaio morto schiacciato da una balla di fieno.

Secondo il PM Galli il Conte e il Pompa sarebbero corresponsabili per la morte dell'operaio, il primo perchè conducendo il muletto non avrebbe prestato la dovuta attenzione, il secondo perchè non avrebbe fornito le opportune istruzioni e cautele.

Il legale dei due imputati, l'avv. Michele Sodrio, nel precisare che Pompa e Conte sono "profondamente dispiaciuti per l'accaduto", sottolinea che entrambi hanno chiarito fin da subito che si è trattato "di una tragica fatalità causata da un gesto incauto della stessa vittima".

L'avv. Sodrio aggiunge: "Il Conte era regolarmente assunto e formato alla guida del muletto da anni, mentre il Pompa aveva tutto in regola, compresa l'assicurazione della quale beneficeranno i parenti della vittima"

E conclude: "Francamente non comprendo l'accusa mossa dalla Procura, ma sono certo che nel processo (che certamente ci sarà), dimostreremo l'assoluta innocenza dei miei clienti. A volte le tragedia non hanno colpevoli. Dobbiamo imparare ad accettarlo, anche se molto doloroso". 

michele sodrio-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella foto l'avv. Michele Sodrio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • Feltri terrorizzato da Foggia: non lo ferma nemmeno il dramma del Coronavirus, è odio nei confronti del capoluogo

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento