Monti Dauni fuori dal mondo, borghi isolati e senza internet: "Così li ammazziamo definitivamente"

Sui Monti Dauni la connessione internet è scarsa. Michele Dedda: "L’infrastrutturazione in fibra ottica è decisiva per il rilancio dei nostri comuni”.

Foto Michele Angelo Ciavarella

Telefoni cellulari impossibilitati a effettuare o ricevere chiamate per assenza di segnale, messaggistica inaccessibile e connessione internet pari a zero. Una situazione quasi paradossale nel 2019, ma che accomuna moltissime realtà montane: lo sa bene l'Uncem, che ha prolungato sino al prossimo 30 settembre la possibilità per tutti i cittadini e tutti gli enti locali di inviare le proprie segnalazioni relative alle aree del Paese in cui, ad oggi, è presente tale disservizio. 

Per farlo, è sufficiente indirizzare una mail a uncem.nazionale@uncem.net, indicando borgate, toponimi di luoghi, frazioni, strade, coordinate geografiche. I disagi non risparmiano nemmeno l’area dei Monti Dauni dove la connessione internet è scarsa e dove la fibra resta un sogno. 

Da Celenza Valfortore a Rocchetta Sant'Antonio ci sono molte zone d’ombra, e dove il segnale arriva è debole. La situazione peggiora nelle zone rurali e sulle strade che collegano i 29 comuni dei Monti Dauni. Il GAL Meridaunia e il Coordinamento Area Interna Monti Dauni chiederanno di investire attraverso i fondi europei per potenziare i ripetitori della telefonia mobile e di completare al più presto possibile l’installazione della banda ultra larga. 

“E’ più importante avere una linea internet veloce nei piccoli comuni che nelle città – afferma Alberto Casoria, presidente del GAL Meridaunia. Già i nostri borghi vivono nell’isolamento, se poi li lasciamo senza internet significa ammazzarli definitivamente”.  “L’assenza della rete  è una grande emergenza per i territori rurali e montani dell’appennino dauno – ha sottolineato il coordinatore della SNAI, Michele Dedda - e per questo motivo l’infrastrutturazione in fibra ottica è decisiva per il rilancio dei nostri comuni”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento