Brucia il Gran Ghetto: una tendopoli accoglierà 500 migranti, garantiti pasti principali per 60 giorni

Queste le misure 'in emergenza' definite durante in sede di riunione di coordinamento delle Forze di Polizia presieduta dal prefetto di Foggia

A seguito del vasto incendio scoppiato la scorsa notte al 'Gran ghetto', in agro di San Severo, e che ha distrutto numerose baracche, il Prefetto di Foggia, Raffaele Grassi, ha presieduto una riunione di coordinamento delle Forze di Polizia, per  un esame della situazione.

L'incontro ha visto anche la partecipazione dei rappresentanti della Regione Puglia, del servizio protezione civile regionale, della provincia di Foggia, del Comune di San Severo, dei Vigili del Fuoco e dei tecnici dell'Enel. Al termine dell'incontro, i partecipanti hanno convenuto sulla urgente necessità di dare assistenza ai migranti mediante l'allestimento di una tendopoli in una zona limitrofa a quella interessata dall'evento incendiario, di proprietà regionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A tal fine, poiché l'evento è riconducibile ad una attività di protezione civile, il Prefetto Grassi ha già richiesto al Ministero dell'Interno, quanto necessario per l'allestimento della tendopoli, per complessivi 500 posti, a cui provvederà il servizio di protezione civile della Regione Puglia. Il Comune di San Severo, che nell'occasione attiverà il Centro Operativo Comunale, assicurerà, d'intesa con la Regione Puglia, la distribuzione dei pasti, al momento per 60 giorni. Infine, l'Agenzia regionale AGER, di concerto con il Comune, provvederà alle attività di rimozione e di bonifica dell'area in questione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Palpeggia, solleva e stringe a sè ragazza in via Sabotino. Interviene la polizia. Cittadino denuncia: "Siamo stanchi"

  • Violenza sessuale su ragazza di 20 anni. Il racconto tra le lacrime: "Mi teneva così stretta che non riuscivo a liberarmi"

  • Ragazza trovata morta nel bagno della sua stanza: la tragedia nella residenza universitaria Einstein di Milano

  • Uomo scomparso a Foggia, da 24 ore non si hanno più notizie. I familiari: "Aiutateci a ritrovarlo"

  • Federica, la ricercatrice che combatteva contro le ingiustizie strappata alla vita da un aneurisma cerebrale

Torna su
FoggiaToday è in caricamento