Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"O tutti o nessuno". Ambulanti sul piede di guerra a San Marco in Lamis: "Non apriamo per i colleghi lasciati a casa"

Sciopero degli ambulanti al mercato settimanale di San Marco in Lamis oggi mercoledì 3 giugno. La voce degli ambulanti e le precisazioni del sindaco Michele Merla

 

147 ambulanti sul piede di guerra a San Marco in Lamis. Quella che doveva essere la giornata della riapertura del mercato settimanale si è trasformata invece in un mercoledì di proteste e braccia incrociate; di urla ed esasperazione, di parole forti e dure all'indirizzo del sindaco Michele Merla, "colpevole", secondo i commercianti ambulanti, di non aver consentito di riaprire a tutti nonostante la proposta della categoria di ridurre, per ciascun ambulante, lo spazio di pertinenza. "Avremmo scongiurato così il pericolo assembramento e invece il sindaco ha rigettato la nostra proposta"

Gazebo montati ma senza merce esposta: "Oggi non apro per rispetto dei colleghi che restano a casa". Furgoni parcheggiati perché "il sindaco di San Marco in Lamis non vuole che io lavori". Cittadini amareggiati. "Il mercato non si tocca, o tutti o nessuno" tuonano gli ambulanti.

La risposta di Merla non si è fatta attendere e va nella direzione di quella rilasciata sette giorni fa. "Ho stabilito questo criterio perché mi è stato dettato da un piano di sicurezza che hanno fatto i nostri tecnici. Avendo un mercato settimanale in città e non un'area mercatale dedicata, dovevamo per forza attenerci a un piano della sicurezza che ci dice che in questo momento possiamo ospitare solo la metà degli aventi diritto, un mercoledì una metà e un altro mercoledì un'altra metà. Se gli ambulanti vogliono andare dal prefetto ad esporre la situazione io sono assolutamente a loro disposizione".

La preoccupazione degli ambulanti va oltre. Il dubbio che serpeggia tra i lavoratori è anche un altro. Superata la fase dell'emergenza e delle restrizioni il primo cittadino ripristinerà il mercato così com'era prima? A questa domanda Il sindaco di San Marco in Lamis, attraverso le colonne di Foggiatoday, aveva già risposto che il mercato settimanale del mercoledì, in futuro, non subirà variazioni ad eccezione di quelle di oggi imposte da un piano della sicurezza".

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento