Il mare manfredoniano è pulito e balneabile

Secondo il Ministero della Salute sono ben 26 le aree censite e considerate pienamente balneabili. La soddisfazione dell'assessore all'Ambiente Gallifuoco.

Mare Manfredonia da satellite

L'Italia è il Paese europeo con il maggior numero di acque di balneazione. Nella stagione balneare scorsa la nostra nazione ha riportato un netto miglioramento della qualità delle acque di balneazione rispetto all'anno precedente. Le Regioni e le Province autonome, al termine di ogni stagione balneare, classificano le acque di balneazione in classi di qualità, conformemente ai criteri stabiliti dalla Direttiva 2008/7/CE. Il punto di monitoraggio è fissato, all'interno di ciascuna acqua di balneazione, dove si prevede il maggior afflusso di bagnanti o anche dove si valuta ci possa essere il rischio più elevato di inquinamento.

Il Ministero della Salute ha approntato il sito www.portaleacque.salute.gov.it dove, per mezzo di una grafica semplice ed intuitiva che utilizza le ortofoto di Google Maps, ogni utente può conoscere la balneabilità delle singole aree di balneazione e consultare tutte le informazioni ambientali riferite all'area prescelta. Nella sezione "Acque di balneazione" del portale il cittadino potrà accedere facilmente a tutte le informazioni relative alla qualità delle acque di balneazione italiane in tempo reale. Ogni singolo soggetto avrà, inoltre, un ruolo attivo e partecipato grazie alla possibilità di ricevere o fornire informazioni relative alle aree di balneazione e di accedere alla documentazione di settore sia nazionale che internazionale.

Se si vuole provare e verificare lo stato delle nostre acque di balneazione, una volta raggiunto il sito succitato, basta cliccare sulla voce "Scopri la qualità dell'acqua della tua regione". Fatto ciò si inserisce dapprima la regione, successivamente la provincia ed infine la città a cui si è interessati. Si pigia il tasto "Visualizza" ed ecco la cartina geografica con l'area interessata. E' possibile sia aumentare lo zoom e girovagare alla ricerca di posti specifici in cui sono stati effettuati i rilievi e sia affidarsi alla tabella posizionata sotto la cartina stessa, laddove è segnalata la lista delle aree di balneazione. Nel caso di Manfredonia sono ben 26: dal Centro Lavorativo Forestale Siponto al Lido Aeronautica Militare, passando per il Lido Scalo dei Saraceni e quello di Ippocampo, sino a giungere ai luoghi contrassegnati come Ex Fogna Manfredonia e Scarico Ex Fogna Americana (i nomi non traggano in inganno, sono solo diciture convenzionali e null'altro!).

“Tutte e 26 le aree di balneazione di questo Comune - spiega con soddisfazione l'Assessore all'Ambiente e Sviluppo sostenibile, Michele Gallifuoco - mostrano dati estremamente positivi con assoluta assenza di enterococchi ed escherichiacoli già un paio di settimane dopo il primo campionamento, avvenuto a fine marzo scorso”. L'unico dato in controtendenza, rispetto alla regola generale che accomuna la piena balneazione del nostro mare, è quello riferito al punto di rilevazione Canale Acque Alte 30mt sn (tra il Lido Aurora ed il Lido Nettuno) nel quale si è registrato un aumento della concentrazione di escherichiacoli, forse dovuto alla presenza di un canale artificiale di bonifica che attraversa e convoglia acque di zone fortemente antropizzate ed interessate da allevamenti, ma che rappresentano valori al di sotto di quelli che sono i parametri prestabiliti e non impediscono in alcun modo la piena fruibilità della balneazione senza incorrere in alcun rischio di salute.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Le attività di vigilanza - conclude Gallifuoco - vengono compiute dall'ARPA perché non competono ai Comuni. Noi manfredoniani possiamo però, a pieno titolo, fregiarci di questo lusinghiero risultato. L'Assessorato all'Ambiente ritiene altresì importante che venga divulgata l'informazione e coinvolta la cittadinanza nel visitare il sito del Portale delle Acque, con informazioni di carattere scientifico che ci danno conforto sulla balneabilità del nostro mare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla A14 nel Foggiano: morto intrappolato tra le fiamme il conducente di un camion

  • Il tuffo in mare, il malore e la morte: annega a Vieste Rossano Cochis, braccio destro di Vallanzasca detto 'Nanu'

  • Tragedia sfiorata in mare: madre e figlio rischiano di annegare, militare si lancia in acqua e li salva

  • Morsa da un rettile mentre è al lavoro nei campi. Corsa in ospedale per una giovane bracciante: "Era sopraffatta dal dolore"

  • Ultima ora: 12 arresti nell'operazione 'Turn-over'. Sgominato traffico di droga, metodi mafiosi e armi a Trinitapoli

  • Incidente sulla Statale 16, scontro frontale tra due auto: cinque feriti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento