Marco Aquilio si insedia in via Guglielmi: "Garantiremo nostra presenza tra la gente, per la gente"

Romano, 46 anni, si è insediato al comandando provinciale dei carabinieri di Foggia, sostituendo Antonio Basilicata, chiamato a ricoprire un prestigioso incarico alla Direzione Investigativa Antimafia

Marco Aquilio (Foto D'Agostino)

Sa bene che il territorio foggiano rappresenta una realtà “complessa e delicata”. Ma il colonnello, Marco Aquilio, romano, 46 anni, ha accettato la ‘sfida’ e questa mattina si è insediato al comandando provinciale dei carabinieri di Foggia, sostituendo Antonio Basilicata, quest’ultimo chiamato a ricoprire un prestigioso incarico alla Direzione Investigativa Antimafia.

“Quella foggiana è una realtà difficile - spiega - in cui le emergenze sono tante e diverse. Stiamo analizzando le criticità del territorio, questo è un periodo certamente delicato che affronteremo con  con una proiezione capillare sul territorio e con un nuovo orientamento degli assetti investigativi". Quel che è certo, continua, "è che lavoreremo per garantire una presenza rassicurante dell'Arma, tra la gente e per la gente".

LE PRIME PAROLE DI AQUILIO A FOGGIATODAY.IT

Aquilio ha intrapreso la carriera militare nel 1990 frequentando i corsi dell’Accademia Militare di Modena e della Scuola di Applicazione di Roma. Laureato in Giurisprudenza presso l’Università ‘La Sapienza’ e in ‘Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna’ presso l’Università di Roma-Tor Vergata, dopo una prima esperienza presso l’allora 11° Battaglione Carabinieri “Puglia”, in Bari, da tenente e capitano ha comandato le compagnie di San Bartolomeo in Galdo, Montesilvano e Chieti.

IL COMANDANTE BASILICATA LASCIA FOGGIA

Ha partecipato a tre diverse missioni di pace nei Paesi dell’ex Jugoslavia, sempre con incarichi nel settore dell’intelligence militare. Da ufficiale superiore ha comandato prima il Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Messina e poi il Nucleo Investigativo del Gruppo di Frascati, con competenza anche sulla periferia sud della Capitale, dove ha diretto incisive operazioni con la disarticolazione di agguerriti sodalizi di criminalità comune e mafiosa, individuando gli autori di efferati omicidi.

LANDELLA ACCOGLIE AQUILIO NEL SEGNO DELLA "COLLABORAZIONE ISTITUZIONALE"

In questa stessa giornata, cambi di guardia anche nelle compagnie carabinieri di Cerignola e Lucera: il capitano Michele Massaro, 32 anni napoletano, ha assunto l’incarico di comandante della compagnia di Cerignola, sostituendo Vito Ristallo, mentre il tenente Manuel Romanelli, 32 anni originario di Sulmona, sostituirà il maggiore Alessandro D’Errico alla compagnia di Lucera.

Potrebbe interessarti

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento