Marco Alecci trovato morto nel Foggiano, rientrava da una vacanza a Vieste

Di Romano Lombardia, è stato ritrovato a Serracapriola tra le stazioni di Ripalta e Marina di Chieuti. Potrebbe essere caduto durante una delle soste effettuate dal treno

redazione 24 luglio 2012

C’è grande sconforto tra i familiari, gli amici e gli abitanti di Romano Lombardia per la misteriosa morte di Marco Alecci, lo studente bergamasco di 19 anni trovato senza vita nel Foggiano, in una scarpata tra le stazioni di Ripalta e Marina di Chieuti.

Stava tornando con gli amici da una vacanza in Puglia, a Vieste, ma durante il ritorno a casa è accaduto qualcosa di strano. Il treno sul quale viaggiava, il Frecciabianca 9830, avrebbe effettuato una serie di soste fuori programma per dei problemi tecnici, che probabilmente hanno creato nel ragazzo uno stato d’ansia e di preoccupazione.

In una delle soste, la vittima potrebbe essersi sporta troppo dal portellone del convoglio, dal quale sarebbe caduto sbattendo la testa su una roccia. Oppure, altra ipotesi, sarebbe stato colto da un attacco di panico. Tant’è che il ragazzo si è allontanato dai suoi amici intorno alle 17 quando era molto agitato. Da allora non vi ha fatto più ritorno. Motivo, questo, che ha spinto gli amici a denunciarne la scomparsa e ad avvisare i genitori del ragazzo.

Ieri sera il tragico ritrovamento del suo cadavere, in una scarpata in agro di Serracapriola.

Era il viaggio della maturità, dei festeggiamenti. Amava il calcio e sognava di iscriversi alla Facoltà di Medicina (avrebbe fatto il test a Brescia il prossimo 4 settembre) e di fare il mestiere dei suoi genitori, entrambi medici. Lascia una sorella di 13 anni.

 

 



 

Annuncio promozionale

 

Marco Alecci
Serracapriola
incidenti
morti

Commenti